you reporter

L'età dello zucchero

La fabbrica dei “butrìgan”

Lo zuccherificio era passato dai belgi al gruppo della famiglia Montesi nel 1931. Chiuse i battenti nel 1991

La fabbrica dei “butrìgan”

Se Roma non potrà mai dimenticare l’annus horribilis 476 d.C. data canonica che segna la fine dell’Impero, così pure Bottrighe ha il suo martedì nero quando correva l’anno 1991, mese di ottobre, giorno 29. Quel giorno si mise la parola fine sullo zuccherificio: per Bottrighe non era una delle tante fabbriche, qualcuna sopravvive ancora, ma la “fabbrica”, come Rana a San Giovanni Lupatoto o meglio ancora la Fiat per Torino.

Da quel giorno la comunità di Bottrighe si è sentita vedova del suo zuccherificio che per 80 anni è stato volano di sviluppo economico e benessere sociale, ma anche il sogno di diventare l’area industriale adriese, quella che per decenni è stata Sesto San Giovanni per Milano. Non sarà un caso se nel Dopolavoro, oggi in penose condizioni fatiscenti, all’angolo tra via Dante Alighieri e Risorgimento sia stato per tanti anni il luogo simbolo delle battaglie sindacali. Lo zuccherificio è stata anche la speranza coltivata per decenni di coniugare l’agricoltura con l’industria, una speranza crollata ancor prima del Muro di Berlino.

L’idea di realizzare uno zuccherificio nel paese rivierasco adagiato sull’argine sinistro del Po è maturata fin dai primi del secolo scorso, il progetto si è concretizzato nel 1912 quando la società belga Sucrerie et Raffinerie de Pontelongo avviò la costruzione dell’impianto che iniziò il proprio ciclo produttivo nell’agosto 1914. Nel 1931 la società passò al gruppo finanziario italiano guidato dalla famiglia Montesi. Nel 1951 lo zuccherificio affrontò l’emergenza alluvione: tra i tanti aiuti arrivati in Polesine, ci furono anche alcune gondole dei veneziani per portare al sicuro lo zucchero il più velocemente possibile. Via via vengono introdotti ammodernamenti strutturali al passo con i tempi, tra i principali la realizzazione della ferrovia che sostituì il traino dei cavalli.

La storia completa nella Voce di mercoledì 16 ottobre 2019

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl