you reporter

ADRIA

Le rette del Csa? "Potrebbero aumentare"

Nulla di certo, con un Cda ancora da completare e il presidente da eleggere, ma la possibilità c'è

Gli anziani restano nella loro casa... per ora.

Il consiglio comunale andato in scena nella serata di mercoledì 15 gennaio e proseguito, come è ormai consuetudine ad Adria, sino a notte inoltrata, ha visto al centro la situazione del Csa, la locale Casa di riposo, dopo che, in mattinata, il sindaco aveva proceduto alla nomina dei consiglieri del Cda dell'ente, da rinnovare, così come il presidente. I nomi della maggioranza sono stati quelli di Graziella Braghin, Mauro Colombo, Simone Mori e Daniela Pasquali. Per la carica di presidente appare decisamente in pole position Mori (LEGGI ARTICOLO).

Si trattava di un incontro che, aperto dalla relazione della presidente uscente Sandra Passadore, doveva tracciare il futuro dell'ente, che si trova in una situazione non facile: a spaventare, da una parte, la riduzione delle impegnative, ossia dello strumento con il quale la Regione riconosce lo status di non autosufficiente e il diritto a un posto letto in queste strutture assistenziali. Questa riduzione fa sì che, con sempre meno ospiti garantiti in questo regime, sostanzialmente di convenzione, per sopravvivere le strutture debbano rivolgersi al libero mercato, dove la concorrenza dei privati, a maggior ragione alla luce di nuove aperture, è spietata. Non a caso, al consiglio comunale erano presenti lavoratori, lavoratrici e sindacati di categoria.

Chiaro che una casa di riposo, in questa congiuntura, si trovi a dovere mettere a punto strategie per reagire. Una di quelle spesso scelte è l'aumento delle rette di ospitalità degli anziani. Non è escluso che possa essere fatta anche una scelta di questo tipo, a quanto emerso nel corso del consiglio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl