you reporter

NELLO SANTI 1931-2020

Attesa per l’addio al maestro

Premio Quadrivio nel ’99, Nadia Rossi invita la città a dedicargli quanto prima una strada

Attesa per l’addio al maestro

La città etrusca è in attesa di conoscere la data del funerale del maestro Nello Santi, scomparso giovedì scorso all’età di 88 anni. Il sindaco Omar Barbierato è in contatto con la famiglia e ha già annunciato che alle esequie parteciperà un delegazione ufficiale, per portare l’ultimo saluto al grande direttore d’orchestra che aveva portato la sua residenza in Svizzera, a Zurigo.

Tante sono le testimonianze di stima e affetto nei confronti del maestro ammirato in tutto il mondo.

Maria Teresa Nadia Rossi, animatrice del circolo culturale il Quadrivio e promotrice dell’omonimo premio internazionale, lo ricorda prima di tutto come “cittadino di Adria e poi del mondo, quindi persona amabile, capace, direttore di grande spessore che ha avviato alla carriera cantanti e musicisti. Forse mi ripeto, ma sono scossa per la sua scomparsa. Eravamo amici cresciuti con lui ed era un mito e molto amato e resterà sempre nel mio cuore e di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo. E’ stato premio Quadrivio nel 1999: spero che la città di Adria dedichi a questo grande maestro una via”.

Particolarmente significativo, perché viene da fuori e da lontano, è il commento dei frequentatori del Teatro San Carlo di Napoli. “Si è spento Nello Santi – scrivono su Fb - grande direttore d’orchestra considerato tra i ‘custodi’ della tradizione musicale italiana e ben noto ai frequentatori del San Carlo, un teatro che negli ultimi anni aveva avuto l’onore di ospitarlo molto spesso. Andando a ritroso nel tempo, la più recente tra le sue direzioni risulta essere stata quella del ‘Rigoletto’ nel gennaio 2017. Nel 2016, una memorabile ‘Norma’ con Mariella Devia nell’allestimento di Lorenzo Amato che rivedremo a partire dalla prossima settimana. Nel 2015 aveva diretto ‘Andrea Chénier’ e una ripresa della ‘Traviata’ di Ozpetek con Maria Grazia Schiavo. Nel 2012, l’indimenticabile ‘Lucia di Lammermoor’ con Jessica Pratt nel ruolo del titolo, che segnò il trionfo napoletano della soprano allora non ancora una star. Sempre nel 2012 un concerto per la stagione sinfonica, insieme alla figlia Adriana Marfisi.

Bisogna risalire al 2000, invece, per ‘I due Foscari’, di cui esiste anche una registrazione in Dvd”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Amazon continua a cercare lavoratori
CASTELGUGLIELMO E SAN BELLINO

Amazon continua a cercare lavoratori

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl