you reporter

ADRIA

Raid al cimitero, vandalizzata la tomba di Giulia

Epigrafe strappata, portati via fiori e lumini

Raid al cimitero, vandalizzata la tomba di Giulia

Un episodio sconcertante, che ha lasciato senza parole la città di Adria. Ignoti, infatti, hanno messo a segno un vero e proprio blitz al cimitero di Bottrighe, Adria, vandalizzando la tomba di Giulia Lazzari, la giovane mamma di 23 anni uccisa dal marito Roberto Lo Coco, 28 anni, che la avrebbe strangolata nell'abitazione di via Chieppara dove vivevano. Aggredita l'8 ottobre, la giovane è poi morta il 17 ottobre successivo. Di recente, per il marito si è tenuto l'incidente probatorio che lo ha visto dichiarare in grado di intendere e di volere e di partecipare al processo che, quindi si avvicina.

Dalla tomba di Giulia, secondo le testimonianze, è stata strappata l'epigrafe, che sotituisce la lapide vera e propria, che dovrebbe essere consegnata a giorni, portati via fiori e lumini. Impossibile sapere il perché. Probabilmente, non esiste.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl