you reporter

ADRIA

"I locatori sospendano i canoni"

L'appello alla solidarietà del vicesindaco Wilma Moda

I civici snobbano Adriashopping

Wilma Moda

L’amministrazione comunale lancia un appello di buon senso e spirito di solidarietà a tutti gli operatori di interesse, per aiutare quel tessuto economico che oggi è in crisi per l’emergenza sanitaria compresi i cittadini. “L’invito è rivolto ai proprietari di immobili affittati ad attività commerciali, artigianali e anche ai privati" esordisce il vicesindaco.

“Per superare bene questo momento difficile per tutti, ciò che comunemente viene giudicato opportuno diventa un obbligo morale: il principio di solidarietà. – ribadisce il vice sindaco Wilma Moda-. Guardare a chi ci sta accanto e capire se ha bisogno di una mano, comprenderne le esigenze, anche se non espresse, é un dovere che, ne siamo certi, nessuno vuole eludere. Per questo motivo, anche senza l'intervento di leggi, decreti, ordinanze ognuno, conoscendo le proprie sofferenze, può alleviare quelle di chi gli sta di fronte in condizioni peggiori”.

“Come Comune abbiamo già messo in campo provvedimenti di aiuto economico in aggiunta a quelli già varati dal governo, ma purtroppo non possiamo intervenire nei rapporti contrattuali stipulati tra privati. In linea di principio il canone di locazione degli immobili commerciali deve sempre essere pagato dal conduttore, ad eccezione del caso in cui l’immobile sia materialmente inutilizzabile e conseguentemente non possa esercitare la propria attività. La dichiarazione di pandemia ha costretto il governo a emettere dei provvedimenti di urgenza che hanno reso impossibile l’utilizzo di moltissimi locali commerciali”.

Per questo motivo, questa Amministrazione sente il dovere di rivolgersi ai proprietari di immobili affittati, pur sapendo che alcuni già stanno concordando azioni con gli affittuari: la sospensione della corresponsione del canone del mese di marzo a fronte della sopravvenuta impossibilità di utilizzare il bene locato per una causa non imputabile al conduttore.

“Questo nobile gesto può contribuire a mantenere vivo quel tessuto economico della nostra città che comprende tutta la comunità e costituisce la base da cui ripartire, con vantaggi per tutti. Ciò che può sembrare un sacrifico oggi, può divenire un investimento per il domani” – conclude il Vicesindaco Wilma Moda.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl