you reporter

PASSETTO

Borgo trasformato in pattumiera

E' diventata una discarica a cielo aperto e tanti che transitano lungo la Piovese, si fermano per scaricare i propri rifiuti

Borgo trasformato in pattumiera

In attesa dell’incontro tra il comune e Veneto strade che dovrebbe avvenire in tempi strettissimi, per sbloccare la situazione relativa al nuovo svincolo di immissione dal bordo Passetto sulla Sr516, l’accesso al centro abitato avviene, solo per i residenti, attraverso il vecchio ponte sullo scolo Bresega, mentre la nuova rampa resta chiusa.

E’ questo il risultato seguito al braccio di ferro tra il sindaco Omar Barbierato e gli abitanti del borgo che l’altra mattina sono scesi in strada contro l’apertura del nuovo svincolo giudicato pericolosissimo e poco funzionale.

Intanto i residenti segnalano un altro problema che l’altra mattina è apparso sotto gli occhi di forze dell’ordine e autorità cittadine accorse sul posto. All’ingresso della strada che porta all’abitato si torva un’isola ecologica con i diversi bidoni della raccolta differenziata utilizzati dai residenti. Invece è diventata una discarica a cielo aperto e tanti che transitano lungo la Piovese, si fermano per scaricare i propri rifiuti.

“E’ una situazione inaccettabile – riferiscono gli abitanti del borgo – perché è diventata la discarica di tutti. Abbiamo messo lì i nostri bidoni così gli operatori fanno un’unica fermata senza inoltrarsi nel borgo con le difficoltà di manovra facilmente comprensibili. Però succede che in tanti si fermano e scaricano lì tutto quello che gli fa comodo. E’ un’indecenza, siamo la pattumiera di tutti”.

Aggiunge una signora: “Quando trovo qualche sacchetto in terra, spesso lanciato dall’automobile o dal camion, mi fermo e lo metto nel bidone giusto, ma non è così che si fa, almeno avessero la decenza di mettere i rifiuti nel bidone. Spesso vengo anche con la scopa per pulire un po’. Ovviamente la cosa giusta è che ognuno tenga i rifiuti a casa propria o li porti all’ecocentro. Speriamo che quanto prima si ponga fine a questa maleducazione che crea indecenza”.

Al di là della strada c’è un’importante attività commerciale dotata di videosorveglianza: magari visionando periodicamente le immagini si potrebbe “beccare” qualche vandalo ambientale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl