you reporter

ADRIA

Acli, mancano i volontari Adriagas chiude i battenti

Una brutta notizia, per la comunità di Carbonara

Acli, mancano i volontari Adriagas chiude i battenti

30/09/2020 - 10:40

Il Gruppo di acquisto solidale denominato Adriagas, attivo nella parrocchia di Carbonara è costretto a chiudere i battenti dopo quasi un decennio di attività. Mancano le forze, ovvero mancano i volontari che si mettano a disposizione. Un velo di tristezza accompagna il comunicato del circolo Acli di Carbonara che era stato promotore dell’iniziativa grazie, in modo particolare, alla determinazione di Piergiorgio Braghin, prematuramente scomparso nel 2018.

"Dal 2011 al 2018 è stato il progetto principale del nostro circolo – si legge in una nota - anzi il Circolo stesso è nato dalla voglia di realizzare il gruppo di acquisto solidale denominato Adriagas. Oggi però questo progetto non ha più le forze per continuare. La mancanza di volontari che ci aiutino nella gestione della macchina organizzativa di Adriagas, ci ha portato come presidenza a dire che l'esperienza durata ben 8 anni è giunta al termine. In questo percorso – prosegue la nota - abbiamo incontrato tante persone che meritano di essere ricordate e ringraziate: in primis tutti i soci e amici che, anche per un solo acquisto, si sono avvicinati a questa alternativa al commercio tradizionale. Un grazie va a tutti i fornitori che ci hanno accompagnato e ci hanno fatto conoscere il loro amore per la realizzazione di squisiti prodotti. Grazie a tutti coloro che ci hanno permesso di far conoscere questa iniziativa alla città e non solo. Grazie a don Giuseppe (Mazzocco, ora in Mozambico dal febbraio 2017, ndr) fonte ispiratrice di questo progetto".

"Grazie a Paolo Zoletto che ha guidato magnificamente questo gruppo di acquisto, dimostrando a tutti quanto ci abbia creduto nel portare avanti tutto questo. Grazie a Piergiorgio che ci guarda da lassù che, con Paolo, ha trainato fino all'ultimo questa esperienza. Senza di lui non siamo stati in grado di portarla avanti, ma confidiamo in futuro di trovare volontari disponibili per poter rimettere le basi e far nascere nuovamente Adriagas. Grazie anche a chi ci ha guardato da lontano, ci ha criticato, non ha mai creduto nella nascita di questa iniziativa perché, anche grazie a loro, abbiamo trovato la forza di realizzarla e di portarla avanti per anni, imparando molte cose che, ora che si è chiusa questa esperienza, non dimenticheremo certamente".

Il circolo Acli Carbonara, intitolato a Piergiorgio Braghin, ha lanciato un sondaggio social per capire nuove esigenze e necessità considerando che si è costretti a convivere con il virus, probabilmente a lungo. "Dopo il lockdown che ci ha portato tutti a restare a casa – riporta una nota del gruppo - vogliamo ripartire e tornare a dare il nostro contributo. Lo vogliamo fare assieme a tutti voi, amici, soci e simpatizzanti”. Ed ecco la domanda: “Quali iniziative e attività dovrebbero proporre le Acli per la nostra città?".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl