you reporter

ADRIA

“Ora valorizziamo le frazioni”

L'appello lanciato dall'ex sindaco Massimo Barbujani

“Ora valorizziamo le frazioni”

L'ex sindaco Massimo Barbujani

26/02/2021 - 11:12

Continua a suscitare perplessità e avversità la decisione dell’amministrazione comunale di concedere la galleria degli artisti del teatro Comunale per alcune attività ricreative di bambini e ragazzi. Il caso è stato segnalato da Sandro Gino Spinello e adesso prende posizione la lista civica Bobosindaco Adria e le sue frazioni.

“In merito alla decisione dell'amministrazione comunale di consentire l'utilizzo degli spazi della galleria degli artisti alla cooperativa Peter Pan – afferma Massimo Barbujani - consapevole della grande valenza socio-educativa dell'attività svolta dalla stessa, presente nel territorio da anni, a garanzia di un servizio per lo svolgimento dei compiti scolastici e di attività ricreative per bambini di vari ordini di scuola, vogliamo sottolineare la mancata adeguatezza degli spazi a ciò individuati e concessi dal sindaco Barbierato. L’ambiente è stato oggetto di una delicata e costosa opera di ristrutturazione che ha impegnato l'amministrazione Barbujani fortemente convinta dell'importanza e della valenza artistico-culturale di tale intervento per una spesa di circa 500mila euro".

"Così nel 2015 la galleria degli artisti viene riportata al suo antico splendore e consegnata ai cittadini adriesi esattamente il 18 febbraio del 2018. Nell’occasione, grazie all’impegno di Antonella Ravagnan, è stata organizzata la mostra explor navigation con la presentazione in videoproiezione della Cappella degli Scrovegni, un'affascinante risorsa per la scuola veneta a 750 anni dalla nascita di Giotto. E’ stato un evento di prestigio della città aperto alle scuole, momento veicolare di turismo culturale. Dunque – prosegue l’ex sindaco – si tratta di un luogo con finalità ben precise e deputato a interventi di spessore e di richiamo per tutto il territorio. Nello stesso tempo si tratta di uno spazio strutturalmente non confacente e consono all’accoglienza di gruppi classe e di attività parascolastiche o ludo ricreative inerenti anche alla sfera dell'educazione motoria. D’altra parte si riconosce la naturale è giusta esigenza di movimento e di spazio gioco connessa all'età dei giovani frequentatori del servizio offerto dalla cooperativa”.

A questo punto Barbujani rileva che “risulta poco chiara la motivazione del mancato utilizzo di strutture idonee nelle scuole di frazione di Baricetta e Bottrighe. Più volte infatti Barbierato ha richiamato l'attenzione della comunità all'importanza di rivitalizzare le frazioni. Si tratta di ambienti ancora dotati di materiali scolastici come banchi e armadi forniti di idonei spazi per svolgere sia all'interno che all'esterno attività motorie, giochi di squadra, giochi di società e il gioco libero in piena sicurezza”.

L’ex sindaco richiama anche l’attenzione sull’esistenza di altri spazi che possono ospitare l’attività della Peter pan, “ad esempio gli ex uffici comunali adiacenti al centro commerciale il Porto. Pertanto chiediamo all'amministrazione comunale di impegnarsi nell'individuazione di luoghi più consoni e adeguati alle reali esigenze dei bambini per il periodo necessario a portare a termine i lavori della ex scuola primaria Anna Frank di borgo Dolomiti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl