you reporter

ADRIA

La città nella morsa del Covid

Giornata difficile ma senza intoppi nelle scuole: assenze studenti tra 10 e 20%, partono Dad e Ddi

La città nella morsa del Covid

11/01/2022 - 10:37

La città è sempre più nella morsa del Covid: il numero dei contagiati nel territorio comunale si aggira tra i 150 e 200. Purtroppo il dato è soltanto stimato in quanto il sindaco Omar Barbierato non ha voluto rispondere alla richiesta di comunicare dati ufficiali.

Gran lavoro ieri sia al centro vaccinale nella sala Caponnetto in piazzale Rovigno, sia al Covid point nella Casa delle associazioni in via Dante Alighieri. La corsa ai tamponi sta mettendo a dura prova la struttura che ogni giorno fa registrare numeri record. Anche ieri lunga fila nel cortile e tutta la zona di via Dante era intasata di auto.

Quella di ieri è stata una giornata difficile anche per il mondo della scuola, al rientro dalla pausa natalizia. Tuttavia al momento non si registrano situazioni di gravi criticità. Numerose le assenze, tuttavia non tutte sono riconducibili alla positività da Covid, più di qualcuno ha scelto di rimanere a casa per motivi prudenziali, soprattutto per i rischi di contagio nei trasporti pubblici.

La dirigente scolastica del liceo Bocchi-Galilei, Silvia Polato, riferisce che sono risultati assenti 106 studenti (poco più dell’11%) su una popolazione scolastica di 912 ragazzi nei quattro indirizzi classico, scientifico, linguistico e scienze umane. Nessuna classe ha lavorato in Dad, ma è probabile che da oggi qualche classe finisca in Dad, tuttavia viene attivata solo dove si rende necessario. Inoltre per gli studenti assenti che hanno richiesto la Dad è stata attivata o comunque verrà attivata al più presto purché ci sia il diritto a partecipare in Dad.

Un po’ più alta, 16%, la percentuale di assenze all’alberghiero Cipriani. La dirigente scolastica Lorenza Fogagnolo informa che non hanno risposto all’appello 110 studenti su 680 nelle tre articolazioni di accoglienza turistica, sala bar e cucina-enogastronomia. Anche qui nessuna classe in Dad, ma 30 classi hanno attivato la Ddi (ovvero didattica digitale integrata, ndr) per permettere a circa 90 studenti a casa per positività o in quarantena di seguire le lezioni a distanza.

Nell’istituto comprensivo AdriaUno al momento non si registrano classi in Dad, tuttavia il dirigente scolastico Michele Baldassari fa sapere che ancora non è possibile dare un quadro esatto della situazione delle assenze, trattandosi anche di molti plessi sparsi nel territorio. Così pure per Arianna Vianello dirigente scolastica del comprensivo AdriaDue.

Invece non è dato sapere della situazione al polo tecnico: secondo la testimonianza di qualche genitore si sarebbero registrate molte assenze e al momento non risulterebbero classi in Dad.

Nella pagina Fb del sindaco è riportato un avviso nel quale si legge che “per supporto e informazioni sull’emergenza Covid-19 è attivo sette giorni su sette, dalle 8 alle 20, il numero verde aziendale 800 938880. Si chiede cortesemente di non chiamare il servizio di emergenza 118 per richiedere informazioni. In particolare, si evidenzia che a causa dell’elevato numero di positività, nonostante i nostri laboratori stiano lavorando a ciclo continuo sette giorni su sette, la lettura dei tamponi molecolari potrebbe subire dei rallentamenti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl