you reporter

ADRIA

"Ciao Alberto: sei andato avanti, zaino in spalla"

Scout, alpino, imprenditore: una persona speciale

27/04/2022 - 19:26

“Papà è andato avanti, come usano dire gli alpini”: sono le toccanti parole di Andrea, figlio di Carlo Alberto Bombarda, al quale ieri è stato dato l’ultimo saluto nella basilica della Tomba. E tra le navate della chiesa sono risuonate le note della suggestiva “Signore delle cime” del cantastorie Bepi De Marzi.

Nel suo breve intervento anche a nome della madre Elviretta e delle sorelle Nicoletta e Silvia, Andrea ha che ricordato che “mio padre ha seguito per tutta la vita il motto scout: cerca di lasciare dopo di te un mondo migliore”. Quindi ha aggiunto un piccola rivelazione: “Quando aveva qualche motivo per esultare, gridava: Adria”. Carlo Alberto è stato senza dubbio uno dei personaggi più significativi dal Dopoguerra a oggi, simbolo di quel boom che per decenni ha fatto della città etrusca un punto di riferimento, non solo commerciale, ben oltre i confini polesani. Avrebbe senza dubbio meritato il saluto della città, ma al funerale non c’era nessun rappresentante dell’amministrazione comunale.

La figura di Carlo Alberto è legata al commercio, ma la lasciato il segno in tanti altri contesti del volontariato adriese: da Adriashopping al Quadrifoglio alle Vecchie glorie, dagli scout al Soldanella. “Grande estimatore ed appassionato, da sempre, del nostro coro” ha sottolineato Daniele Lucchiari, presidente del sodalizio canoro. Senza dimenticare la passione per la sua amata Adriese.

“Carlo Alberto è stato un esempio di cui la famiglia può andare orgogliosa” ha affermato padre Giuseppe Fontanel nell’omelia. “In tanti - ha aggiunto – abbiamo sperimentato la sua dimensione di uomo che sapeva guardare più in là, oltre la propria famiglia e il proprio negozio, così ha tanto lavorato e investito pensando a far crescere la comunità”.

Sulla bara è stato posto il fazzoletto del Masci e Moreno Crozzoletto ho ha ricordato così: “Ti ringraziamo, o Signore, per averci fatto dono di Carlo Alberto. Aiutaci a immaginarlo a camminare con Te, zaino in spalla, pronto a piantare la sua tenda nel grande campo del Paradiso”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl