you reporter

ADRIA

"Su la tassa rifiuti e abbandoni di immondizia in aumento"

Spinello: “Parte dell’avanzo di amministrazione sia destinato a contenere il rincaro della tassa”

"Su la tassa rifiuti e abbandoni di immondizia in aumento"

13/05/2022 - 09:51

Nell'ultimo Consiglio comunale si è discusso sulla tassa rifiuti per l’anno 2022 e si è trattato anche un altro importante punto all’ordine del giorno: il piano economico finanziario del servizio della gestione dei rifiuti urbani del Polesine per gli anni 2022-’25.

“Sulla gestione del servizio nel nostro territorio – spiega il capogruppo dem Sandro Gino Spinello - i civici hanno scelto di giocare in difesa, non hanno saputo utilizzare l'opportunità per confrontarsi sulle fondamentali novità introdotte delle leggi e su come sarà il futuro della raccolta e dello smaltimento rifiuti in provincia e nel nostro comune".

"Sono stati i primi a lamentarsi dei disservizi – incalza - come se la gente non sapesse che la responsabilità è in capo a loro che stanno amministrando. Hanno preferito impostare la discussione inseguendo la logica protestataria della consigliera Furlanetto”.

Secondo Spinello “i disservizi sono causati dalle scelte della giunta Barbierato che ha deciso di attuare un tipo di differenziata spinta, mantenendo tuttavia un numero elevato di isole ecologiche, così gli aumenti di spesa sono dovuti all'introduzione di ulteriori servizi, come l’aumento di spazzamenti e l’aumento del numero di raccolte in alcune località. Hanno anche stabilito di istituire la figura dell'ispettore ambientale per contenere il fenomeno degli abbandoni, salvo fare marcia indietro dopo pochi mesi, arrivando alla conclusione che era superfluo".

"Questa attività di controllo continua - rileva l’ex sindaco - negli altri Comuni sta ottenendo buoni risultati come a Rovigo, Ariano e Taglio di Po. Il problema è che da alcuni mesi, da quando è cessata l'attività dell'ispettore, non viene fatto alcun altro controllo ed ovviamente gli abbandoni aumentano. Nel frattempo non è stata attuata alcuna campagna di sensibilizzazione per eliminare o almeno attenuare questo fenomeno di inciviltà. Hanno detto – rileva l’esponente Pd - che il lavoro dell'ispettore era un duplicato di quello del capocantiere, un'affermazione incredibilmente superficiale e non veritiera”.

E ancora: “Hanno accettato a cuor leggero il trasferimento del cantiere da Adria a Porto Viro: questo ha comportato una minore presenza di uomini e mezzi nel nostro territorio e un consistente aumento del costo dei carburanti che pesa in tariffa. L'aumento del 7% della Tari è dunque frutto delle loro scelte. Questo spiega il motivo per cui gli aumenti negli altri Comuni sono minori”.

A questo punto Spinello smonta tutta la propaganda civica sullo stanziamento di 180mila euro a favore delle famiglie in difficoltà e delle imprese. “La giunta civica - osserva - stanzierà 70mila euro per sostenere le persone indigenti nel pagamento della Tari: questo è del tutto normale e avviene in ogni Comune. E' molto meno condivisibile invece la scelta di mettere a disposizione delle utenze non domestiche, ovvero le attività produttive, attraverso un bando, 110mila euro per favorire l’abbattimento della tassa rifiuti esclusivamente per le attività economiche in difficoltà".

"Il bando, se simile a quelli solitamente predisposti, comporterebbe un eccessivo appesantimento burocratico con una previsione di criteri eccessivamente selettivi tali da non permettere alle imprese effettivamente in difficoltà di accedere alle agevolazioni. Questo infatti si è già verificato per i bandi emanati in tempo di Covid, dove tanta parte delle risorse stanziate non sono state effettivamente erogate”.

Pertanto secondo l’ex sindaco “sarebbe preferibile optare per un abbattimento lineare, uguale per tutti oltre ad un aiuto per chi si trova in stato di disaggio”. Quindi rilancia la proposta già avanzata in aula “vale a dire che una parte significativa dell'avanzo di amministrazione, venga utilizzata per la diminuzione della tassa rifiuti al fine di riportarla ad un aumento fisiologico pari al quello degli altri Comuni e cioè del 3,5-4%, visto che, anche quest'anno, l'avanzo di amministrazione sarà particolarmente cospicuo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl