you reporter

Castelnovo Bariano

I volontari puliscono l'argine del Po

Grande successo la ventesima pulizia arginale a Castelnovo Bariano, a cura di comune, assessorato all'ambiente, locale sezione Federcaccia, Ekoclub di Rovigo, comitato Terre Nostre.

Sabato 7 aprile scorso ha avuto grande successo la ventesima pulizia arginale a Castelnovo Bariano, a cura di comune, assessorato all'ambiente, locale sezione Federcaccia, Ekoclub di Rovigo, comitato Terre Nostre. Domenica 8 lo stesso team castelnovese ha partecipato a un’iniziativa simile a Sermide.


Ci si è trovati davanti al municipio per la divisione dei compiti e dei mezzi impiegati dalle squadre, che hanno lavorato sino alle 12 nelle zone fluviali del Po e aree limitrofe, raccogliendo oltre 60 quintali di rifiuti d'ogni genere già smaltiti da Ecoambiente. Novità assoluta la presenza dei bambini, come osserva soddisfatto il dirigente scolastico del comprensivo di Castelmassa Piero Bassani. “La 20esima edizione è stata festeggiata degnamente, tramite la partecipazione attiva di una numerosa rappresentanza di iscritti alla locale scuola primaria Fleming. Gli alunni sono stati accompagnati da genitori e docenti, ciò nell'ambito didattico del progetto Cargill Cares sul riciclo della plastica. Questo visto nell'ottica curricolare dell'educazione ambientale”.


Il sindaco Massimo Biancardi e il consigliere delegato all'ambiente Elio Franceschetti hanno ringraziato “cittadini e associazioni che a vario titolo hanno contribuito una volta di più al successo del nostro evento ecologico”. L'organizzatore Galliano Ferioli, vero factotum della bella iniziativa, ha rimarcato che “la nostra gente di ogni età una volta di più ha lavorato numerosa, dimostrando alto senso civico. Da un ventennio facciamo in primavera pulizia nelle aree più belle del nostro territorio, iniziativa nel tempo imitata un po’ da tutti”.


Alla fine pranzo comunitario a base di specialità locali, in cui una volta di più ha trionfato il risotto alla mantovana dell'ostigliese Vittorio Antonioli, aiutato dal figlio Alessandro. Vittorio Antonioli è stato premiato con una targa effigiante il logo civico da parte del sindaco Massimo Biancardi, ciò per “il pluriennale impegno qui e altrove in nome di eventi che si ispirano alla solidarietà e al bene comune”. Vittorio Antonioli, commosso, ha detto di “essere felice per il riconoscimento tanto più bello quanto inatteso. Ringrazio tutti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl