you reporter

Verso le elezioni

Bianchini: “Una civica nuova per Trecenta”

La compagine di centrosinistra "Insieme per Trecenta" che ha escluso “le aree più estreme” di quell’area politica, guidata dal candidato sindaco Gilberto Bianchini.

Bianchini: “Una civica nuova per Trecenta”

"Insieme per Trecenta" la lista del candidato sindaco Gilberto Bianchini

In vista delle elezioni comunali del 10 giugno prossimo, la lista civica “Insieme per Trecenta” si è presentata alla stampa, prima di incontrare, nei prossimi giorni, i cittadini. Laura Antoniazzi, candidata e coordinatrice dell’intercircolo del Pd, ha introdotto la serata spiegando che si è partiti decidendo, come Partito democratico, di partecipare alle elezioni, arrivando ad individuare in Gilberto Bianchini il candidato sindaco. “Successivamente - continua la Antoniazzi - si è deciso di escludere le aree più estreme e di cercare delle persone che volessero partecipare alle decisioni amministrative del paese e alla sua vita politica, intesa come scelta”.

Gilberto Bianchini ha spiegato che i cittadini sentivano il bisogno di una lista civica di ampio respiro, in questo caso di centrosinistra. “Il nostro motto - afferma Bianchini - è ‘un nuovo modo di governare la cosa pubblica’ perché siamo convinti che serva un’alternanza anche nell’amministrazione dei piccoli centri, in modo da portare nuovi punti vista”.

Ognuno dei candidati ha parlato di un punto del programma, composto dai dieci temi fondamentali secondo la lista “Insieme per Trecenta”. “Si tratta - afferma Laura Antoniazzi - di un’idea che ci siamo fatti sul futuro di Trecenta, consapevoli delle difficoltà che ci sono, ad esempio la mancanza di lavoro per i giovani. Questi dieci punti, secondo noi, sono proposte realizzabili. L’ex ospedale, ad esempio, potrebbe essere un housing sociale, ovvero una specie di condominio dove, con affitti calmierati, troverebbero posto giovani famiglie, magari con lavori precari o saltuari, e anziani ancora autosufficienti”.

Valente Cestaro, geometra, ha portato avanti l’impresa edile di famiglia. Secondo lui “E’ indispensabile un processo di fusione con i comuni limitrofi, che potrebbe portate più risorse nelle casse del Comune. E’ importante anche incoraggiare i giovani e incentivare il commercio, oltre ad avere una gestione trasparente della cosa pubblica”.

Luisa Guidorizzi, maestra in pensione, si occupa del settore sociale, tramite un’associazione e dice: “Ci vuole maggiore attenzione alle situazioni di disagio sociale, con un monitoraggio attento e lavorando a stretto contatto con le associazioni”.

Luca Furini, lavora all’istituto Bellini da 20 anni. “E’ necessario pungolare l’amministrazione provinciale – afferma Furini - perché il Bellini ha bisogno di spazi maggiori. Bisognerebbe ripristinare l’università popolare, non solo per gli anziani, ma come elemento aggregante. E poi, valorizzare quello che c’è a Trecenta, dalla neonata compagnia teatrale, al palazzetto dello sport”.

Marco Melloni, alla sua seconda esperienza, ha ribadito il concetto della fusione tra Comuni come risorsa. Cristina Donzelli lavora all’interno del San Luca e ha messo in evidenza le criticità dell’ospedale, come il fatto che “dovrebbe esserci una nuova Tac, ma non è in funzione, i posti letto dedicati all’ospedale di comunità non sono ancora disponibili. Bisognerebbe integrare i servizi esistenti in base alle esigenze del territorio”.

Claudio Bizzi, pensionato di Sariano, ha deciso di dedicare il suo tempo ai concittadini, cercando di capire perché alcune cose non funzionano e se è possibile farle funzionare, come “l’ostello di Sariano, una struttura nuova, aperta per poco tempo e adesso non utilizzata”.

Riguardo l’ospedale “San Luca” Bianchini afferma: “Vogliamo, insieme agli altri amministratori, provare ad entrare nei processi decisionali dell’Ulss 5 per capire se e dove non vengono rispettati i parametri dati dalla Regione”. Questa lista civica si pone in alternativa a quella del sindaco uscente Laruccia, non certo contro.

Gli incontri con i cittadini saranno tutti alle 21, il 29 maggio a Pissatola, il 31 maggio a Trecenta, in sala civica. il 4 giugno a Sariano, nella sala dell’ostello e il 7 giugno di nuovo a Trecenta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl