you reporter

Runzi

Cimici asiatiche divoratrici di frutta: è allarme

Molti e preoccupati gli addetti ai lavori al convegno organizzato da Confagricoltura. Problematiche e difese contro l’invasione di questo temibile insetto.

Cimici asiatiche divoratrici di frutta: è allarme

Un convegno dedicato alle cimici asiatiche “divoratrici di frutta” ha riunito nella sala comunale di Runzi di Bagnolo di Po una folla di agricoltori preoccupati. Accolti dal direttore commerciale della Cooperativa Villa Nani, Federico Pasqualini, e dal presidente, Damiano Giacometti che, insieme al direttore di Confagricoltura Rovigo Massimo Chiarelli, hanno organizzato l’incontro, i presenti sono stati aggiornati sulle problematiche e le difese da porre in atto per fare fronte all’invasione di questo temibile insetto.

Le cimici asiatiche sono diverse da quelle “nostrane”: hanno un mantello grigio marrone rispetto a quello verde delle più conosciute. Un insetto non autoctono quindi, che ha trovato un ambiente ideale per vivere e proliferare. Una femmina depone in media 300 uova all’anno e dopo le madri, nella stessa stagione, depongono le figlie. Fermarle è difficilissimo. Una cimice asiatica è capace di volare per 2,5/5 chilometri al giorno e attacca ogni frutto.

In modo particolare in provincia gli attacchi maggiori si verificano su pere, actinidia e mele. Ma anche la soia risulta essere coltura che le cimici apprezzano molto. Insomma un vero flagello che sta preoccupando tutti i frutticoltori e non solo.

I frutti danneggiati risultano invendibili e in alcuni casi soprattutto per certe varietà come le pere William il danno può raggiungere percentuali del 40%. Ovviamente la preoccupazione è altissima: se non si trovano delle strategie efficaci si rischia di perdere il raccolto e quindi subire danni economici non gestibili da un imprenditore.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl