you reporter

Tragedia

Ritrovato il corpo del 16enne sulle sponde tra Bergantino e Melara

Dopo ore di ricerche i vigili del fuoco di Rovigo e i sommozzatori di Venezia hanno trovato il corpo del ragazzino che si è gettato dalle rive del fiume Po, senza riuscire a risalire. Una tragedia per una famiglia di marocchini di Castelnovo Bariano.

Ritrovato il corpo del 16enne sulle sponde tra Bergantino e Melara

Alle 16 la notizia che nessuno avrebbe voluto dare: il corpo del ragazzino di 16 anni, che ieri si è gettato nel fiume Po all'altezza di Bergantino ed è stato risucchiato dalle acque del Grande Fiume, è stato ritrovato.

Il lavoro dei vigili del fuoco di Rovigo, Castelmassa, del Mantovano e dei sommozzatori di Venezia, si è concluso dopo ore di ricerca, nel modo in cui si temeva.

Si tratta di un bambino di 16 anni, di origine marocchina, residente a Castelnovo Bariano. A lanciare l’allarme alcuni passanti che hanno visto la comitiva di minorenni in seria difficoltà. Immediatamente si è attivato uno spiegamento di soccorsi: sul posto i caschi rossi con un gommone, l’elicottero Drago 71, i sommozzatori di Venezia, i carabinieri di Castelmassa e varie ambulanze.

All'alba di oggi le ricerche sono riprese. E alle 16 il ritrovamento, nella zona di Bergantino.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl