you reporter

BAGNOLO DI PO

Il contributo che aiuta la cultura

Oltre 5mila euro per l'acquisto di libri

Il contributo che aiuta la cultura

Dal Mibact, un finanziamento di 5.000,95 euro per acquisto libri, alla biblioteca comunale “Ludovico Ariosto”” di Bagnolo di Po. La biblioteca è rientrata nell’elenco dei beneficiari del Fondo di emergenza imprese e istituzioni culturali, stanziato dal ministero per i Beni culturali. Grande soddisfazione hanno espresso il sindaco di Bagnolo di Po Amor Zeri e l’assessore alla Cultura Chiara Magaraggia, per il contributo ottenuto, finalizzato al sostegno dell’editoria libraria, settore duramente provato dall’emergenza Covid-19, che arricchirà la biblioteca di molti nuovi libri che saranno disponibili per il prestito. Ogni anno il Comune di Bagnolo di Po ha a bilancio un impegno di spesa per aggiornare la collezione libraria della biblioteca, segno di interesse verso la lettura e la cultura da essa derivante.

“Il contributo ministeriale è un risultato importante e un riconoscimento per la nostra biblioteca – ha espresso il sindaco Amor Zeri - Anno dopo anno, ha aumentato il numero di libri, soddisfacendo tutte le fasce d’età, tanto da rientrare non solo nell’elenco dei beneficiari, ma tra coloro che hanno ottenuto un finanziamento importante, pur essendo Bagnolo una piccola realtà polesana”.

L’assessore Magaraggia ha spiegato che il contributo è stato reso possibile anche grazie alle numerose donazioni che da qualche anno i cittadini del paese hanno fatto alla biblioteca, incrementando notevolmente e velocemente la disponibilità di testi presso la biblioteca.

“I libri sono un patrimonio dal quale difficilmente si riesce a staccarsi, ma per vari motivi molte volte vi è la necessità. Così molte persone ci hanno chiesto se potevano donare alla biblioteca i libri che avevano in casa – ha espresso l’assessore - Da qui è partita una campagna di donazioni che prosegue, con diverse centinaia di libri che ogni anno arrivano in biblioteca”.

“Grazie al lavoro di catalogazione del materiale nuovo e raccolto da parte di operatori del Cedi, attraverso una convenzione con il nostro comune – ha chiuso l’assessore - la biblioteca ha raggiunto numeri importanti come patrimonio librario e come spazio culturale, anche grazie alla Commissione biblioteca, che molto si presta alla valorizzazione della cultura e del territorio”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl