you reporter

CASTELMASSA

Dopo 8 anni e 2 mandati cambio alla guida dell'Avis comunale

Niente cerimonia, ma ecco i nomi dei premiati con le Benemerenze 2020

27/12/2020 - 14:36

L'Avis  comunale massese da sempre è una realtà importante nel vasto e variegato mondo solidaristico e associazionistico polesano. Per 8 anni e due mandati Alessandro Ravagnani ha guidato i donatori di sangue massesi, supportato da un direttivo giovane e preparato; adesso è ora di voltare fisiologicamente pagina. Presidente e direttivo scadono il prossimo 31 dicembre e, a norma statutaria nazionale, ogni incarico avisino non è rinnovabile dopo i canonici 2 quadrienni.

Il presidente Ravagnani ha formalizzato la relazione morale 2017-2020, condizionata dalla "pandemia da Covid-19 che ha stravolto le nostre abitudini, le nostre certezze, il nostro lavoro e la vita di tutti i giorni. L'Avis Castelmassa si è adeguata alle norme restrittive nazionali per cui nel 2020 "ha sospeso tutte le iniziative culturali, ludico-motorie e di promozione sociale sempre organizzate onde promuovere la crescita della cultura solidaristica, del dono del dono di sangue e dei relativi derivati".

Il presidente uscente ringrazia "tutti i donatori e le donatrici della nostra comunale per il prezioso dono e la solidarietà che continuamente dimostrano, tutti i responsabili del centro trasfusionale trecentano, i medici, gli infermieri e il personale avisino tutto, ciò per quotidianamente garantire il fabbisogno di sangue ed emoderivati ai nostri malati".

Essere donatori di sangue è solidarietà pura, gratuito dono senza chiedere nulla in cambio a garanzia della vita individuale e collettiva. "Grazie di cuore ai donatori di ieri e in particolare a chi non c'è più, avendo contribuito così tanto alla fondazione e alla continuità nel tempo dell'Avis di Castelmassa".

Il 2021 vedrà il rinnovo cariche, pandemia permettendo, con validità sino al 2024. Alessandro Ravagnani auspica un ricambio generazionale, "ragazze e ragazzi giovani e preparati onde organizzare e confermare le nostre tante attività annuali, ciò per venire incontro ai bisogni della nostra comunità, dimostrando serietà, entusiasmo, impegno e nuove idee".

Il presidente uscente rivolge un pensiero riconoscente a tutto il direttivo per la "fiducia e il supporto datomi in questi 8 anni e per tutti i precedenti passati insieme come membro del direttivo stesso"

Purtroppo è saltata la tradizionale festa del donatore programmata da decenni per il 26 dicembre S. Stefano Protomartire patrono di Castelmassa, insieme "alla cerimonia delle premiazioni in sala consiliare per la consegna delle benemerenze 2020 ai donatori, oltre al pranzo sociale. Soci 2020 premiati: troveremo il modo 2021 per incontrarci onde consegnare le medaglie".

Benemerenze avisine 2020.

Distintivo in rame: Luca Baraldi, Robert Fizzarotti, Mauro Gavioli, Francesca Greghi, Iris Marzolla, Nicola Ranocchia, Matteo Rossi, Anna Sogari.

Distintivo in argento: Luca Barotti, Alessia Bregola, Massimo Bregola, Tommaso Garbellini, Andrea Gurzoni, Ayoub Khoumri, Valentino Longo, Marco Mazzali, Rocco Oltramari.

Distintivo in argento dorato: Stefano Bizzarri, Roberto Fin, Rosetta Tedeschi, Camilla Verzola.

Distintivo in oro: Matteo Chieregato, Gianni Manzalini.

Distintivo in oro e rubino: Stefano Brigo, Marco Ferri, Stefano Raisi.

Distintivo in oro e smeraldo: Alessandro Turchetti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl