you reporter

CENESELLI

La nuova raccolta inizia da subito

In tanti all’incontro con Ecoambiente. Tariffa puntuale basata sugli svuotamenti a regime dal 2023

La nuova raccolta inizia da subito

25/11/2021 - 19:00

I cittadini di Ceneselli hanno scoperto la “tariffa puntuale”. Partecipatissimo l’incontro dell’altra sera, in palestra, con vertici e tecnici di Ecoambiente che hanno illustrato la nuova raccolta rifiuti.

Nei giorni scorsi, nelle case era già arrivata una lettera che anticipava la spiegazione del nuovo metodo di raccolta (tradotta anche in inglese, romeno, arabo e cinese), della “tariffazione puntuale”, e illustrava la modalità di consegna del nuovo kit per la raccolta differenziata.

Alla serata erano presenti, in qualità di relatori, il sindaco Angela Gazzi, il presidente del consiglio di bacino Antonio Laruccia, il presidente di Ecoambiente Marco Trombini con il direttore tecnico Walter Giacetti, e Paolo Carmignola, del gruppo Achab.

Il sindaco Gazzi ha portato i saluti dell’amministrazione e ha ringraziato i concittadini per la partecipazione. Quindi, Laruccia ha fatto una rapida cronistoria di come si è giunti a scegliere questo nuovo metodo di conferimento dei rifiuti. Il presidente Trombini ha poi risposto alle domande poste negli ultimi giorni dai suoi concittadini, sottolineando inoltre come “il primo passaggio per una buona raccolta differenziata si fa mentalmente, ovvero ogni persona deve dedicare qualche secondo per capire dove il rifiuto va collocato”.

E’, quindi, una questione di “sana abitudine” che dovrebbe già essere presente. Trombini ha poi chiesto a tutti, in caso di disservizi, di comunicare il problema ad Ecoambiente, in modo da risolvere il tutto nel modo più rapido ed efficiente possibile.

La parola poi è passata a Giacetti e a Carmignola che, entrando nel merito, hanno spiegato la nuova modalità di conferimento dei rifiuti. La maggiore novità sarà apportata al ritiro del rifiuto secco residuo, che avverrà utilizzando un nuovo contenitore di colore grigio scuro dotato di codice univoco associato all’utenza e di microchip. Questo microchip sarà utilizzato dagli operatori di Ecoambiente per registrare ogni svuotamento del rifiuto secco residuo effettuato.

Il nuovo “kit per la raccolta differenziata” è composto da nuovo bidone di colore grigio scuro, nuovi sacchetti per il rifiuto secco residuo e una busta con all’interno dei microchip adesivi da applicare ai bidoni di carta e vetro. Questo kit sarà consegnato al domicilio nei prossimi giorni dagli addetti di Ecoambiente, muniti di tesserino identificativo, così da fugare qualsiasi dubbio di truffa. Una volta consegnato il kit, il codice univoco del bidone sarà associato all’utenza.

Qualora, al momento della consegna del kit, l’utente non dovesse essere a casa, saranno possibili due diverse modalità di recupero dello stesso: l’utente (o il delegato, una volta compilata l’apposita delega) potrà recarsi al punto di distribuzione a Badia Polesine per ottenere il nuovo bidone, oppure si potrà ritirare il kit nel proprio comune, a Ceneselli sarà il 18 dicembre in via Filzi, di fianco all’edificio scolastico.

Essendo il codice univoco specifico per ogni utenza, Ecoambiente consiglia di trascrivere il numero del proprio codice e di identificare il bidone scrivendoci sopra il proprio nome o personalizzandolo in qualche modo, così da evitare scambi involontari con i bidoni dei vicini di casa. Il rifiuto secco residuo, infatti, sarà ritirato solo se posto nel nuovo contenitore grigio scuro e non saranno invece ritirati sacchi di indifferenziata appoggiati al suolo.

L’ulteriore novità è quella dell’introduzione, dal 2023, della “tariffazione puntuale”, in cui la parte variabile della tariffa dipenderà anche dal numero di svuotamenti del contenitore del secco residuo. La tariffazione si baserà quindi su un dato oggettivo (il numero di conferimenti del secco residuo) e non su un dato presunto, come avveniva precedentemente. La tariffazione dipenderà quindi dal numero di svuotamenti solo del rifiuto indifferenziato, non dal peso, ed è per questo che Ecoambiente consiglia di esporre il bidone al conferimento solo quando pieno. Il numero di svuotamenti influirà solo quando eccederà un numero massimo di svuotamenti “bonus”, ancora da definire. La tariffazione, comunque, entrerà in vigore solo nel 2023, mentre l’anno 2022 sarà un anno di prova e di raccolta dati, per osservare se le decisioni e i percorsi intrapresi daranno i frutti sperati.

Per agevolare questa raccolta dati, Ecoambiente chiede che questa nuova modalità di conferimento sia adottata fin dal momento in cui si riceve il kit a casa.

L’obiettivo di questo nuovo tipo di raccolta e di tariffazione è quello di ridurre al minimo la produzione di rifiuto non differenziabile, promuovendo così una raccolta differenziata più consapevole e precisa, responsabilizzando gli utenti e premiando i cittadini maggiormente virtuosi tramite una tariffazione più equa e proporzionata al rifiuto secco residuo effettivamente conferito. L’obiettivo regionale è di raggiungere più dell’80% di rifiuto differenziato, Ceneselli è ora al 75%: un dato molto positivo e al di sopra della media provinciale.

Le prossime serate informative saranno: domani alle 21 a Melara, in sala consiliare; giovedì 2 dicembre alle 21 a Calto, in sala polivalente; venerdì 3 alle 20.30 a Salara, in sala polivalente.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl