Cerca

Bike sharing ancora fermo ai box <br/> Valentini: "Iniziativa complessa"

37331
Il servizio di bike sharing a Lendinara è ancora fermo al palo. Mancano le biciclette elettriche. L'assessore Valentini spiega i motivi di questo ritardo.
LENDINARA - Tutto lasciava presagire ad una partenza a breve del servizio e, invece, la postazione di bike sharing appare ancora vuota.

L’inaugurazione con tanto di taglio del nastro del punto bike sharing di piazzale Statuto, si è svolta lo scorso 28 marzo. L’importanza del progetto promosso dal Consvipo su 11 realtà polesane e le ricadute in termini di turismo sul territorio erano state spiegate dalle autorità presenti, con la curiosità da parte del pubblico di poter provare il nuovo servizio con l’arrivo delle belle domeniche primaverili ed il giro dimostrativo con le bici sistemate nella postazione.

Tutto sembrava, dunque, pronto, tanto che le tempistiche di avvio prospettate parlavano del primo aprile. Nulla da fare però. A distanza di tre settimane dal taglio del nastro, le bici elettriche a pedalata assistita sistemate per l’inaugurazione non ci sono più e al loro posto sono comparsi gli interrogativi dei lendinaresi, che pensavano di poter salire in sella già da inizio mese.

“Non è ancora stato possibile mettere i mezzi a disposizione degli utenti per la complessità di un’iniziativa che vede coinvolti un numero elevato di enti, anche territorialmente distanti, che devono costituire un sistema comune di gestione”, spiega l’assessore all’ambiente Lorenzo Valentini, che ha seguito il progetto. “Il problema principale è derivato dalla necessità di uniformare, per tutti gli 11 comuni, le regole di gestione, facendo in modo che qualsiasi interessato possa prelevare la bicicletta in un comune e consegnarla in un altro. Questo ha comportato la difficoltà di individuare un unico soggetto manutentore che si occupi dei mezzi e del loro recupero, oltre che delle postazioni, e si sono dovute cercare le soluzioni per adattare alle esigenze locali un sistema gestionale costituito da un software piuttosto complesso, dal momento che il prelievo e la riconsegna delle bici avvengono con una tessera elettronica e sono monitorate in tempo reale grazie alla connessione internet ed al collegamento con Gps”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy