you reporter

Un fardello pesante<br/>13 milioni di euro

38453

Il municipio di Badia Polesine

BADIA POLESINE -Tredici milioni: è il peso dei debiti che si porta dietro il comune badiese.
Una cifra che l’amministrazione comunale ha spiegato durante l’ultimo consiglio, riguardante proprio l’approvazione del bilancio consuntivo. “Siamo riusciti a salvaguardare l’equilibrio – ha spiegato l’assessore al bilancio Andrea Berlolaso – anche se con non poche difficoltà. Abbiamo un piccolo avanzo di 16mila euro che ci consente di ottenere per tre anni di fila la chiusura in positivo. Tuttavia – ha aggiunto Bertolaso – la situazione rimane di una gravità non sottovalutabile”.
“Rispetto al 2013 abbiamo avuto entrate in meno per circa 513mila euro – ha affermato Bertolaso – che ha portato alla necessità di ridurre ulteriormente le spese del comune, fino a 492mila euro. A questo si aggiunge il fatto che pur non contraendo alcun nuovo mutuo o prestito, abbiamo ancora da rimborsare debiti per 13 milioni di euro”. Somma che viene fuori soprattutto dai famigerati contratti stipulati nel 2008 e per la quale il comune è in causa con la banca. Tra le entrate più consistenti, l bilancio ha potuto contare su 900mila euro di Irpef, 84mila euro di imposta sulla pubblicità, 128mila euro per le multe, 72mila euro di Tosap, 127mila euro di oneri di urbanizzazione.
Tra le uscite 411mila euro di spesa per interessi e 2milioni 220mila euro di spesa per il personale.
Il bilancio consuntivo è stato approvato con i no di Tomì e Luchin (Badia con noi) e con le astensioni di Rossi (Tre Torri), Cabassa e Barbieri (Badia anch’io).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl