you reporter

Terremoto e sicurezza scolastica <br/> prove di evacuazione alla "Baccari"

39246
LENDINARA - Circa 350 tra alunni e insegnanti, nonchè una quarantina di volontari. Sono questi i numeri della prova di evacuazione che ha interessato, nella mattinata di sabato, la scuola elementare "Baccari" di Lendinara.

Nell’ambito della progettazione della sicurezza scolastica, la scuola primaria ha promosso l’esercitazione che di fatto ha coinvolto 350 persone tra alunni e docenti, a cui hanno prestato soccorso, simulando una situazione di emergenza in piena regola, una quarantina di volontari suddivisi tra il Nucleo provinciale della Protezione civile, l’unità cinofila dell’associazione nazionale carabinieri sezione di Occhiobello, la Protezione civile di Lendinara e la Croce rossa.

Così come accadrebbe in caso di una scossa di terremoto, sabato mattina è scattato l’allarme che ha dato il via all’evacuazione. Gli alunni, in file ordinate, sono stati fatti uscire dagli insegnanti, che li hanno accompagnati fino ai punti di raccolta predisposti dal piano sicurezza all’esterno dell’edificio.

Da qui è partito l’allarme per due dispersi, che non hanno risposto all’appello. I volontari e l’unità cinofila sono entrati in azione, ritrovando i due dispersi, di cui uno risultava ferito.

La simulazione di emergenza è, quindi, continuata con l’intervento di soccorso ai due dispersi e l’ammassamento di tutti i ragazzi nel parco di San Francesco, dove sono stati allestiti il campo base, la sala radio, la torre faro e i punti di soccorso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl