you reporter

Valdastico: verso una gestione<br/>coordinata dell'area

valdastico[1].JPG
Il Comune di Lendinara scommette sull’area a ridosso della Valdastico e lo fa pensando ad una stretta collaborazione con il comune di Badia. È questo l’indirizzo espresso dal sindaco Luigi Viaro che, dai banchi del consiglio comunale in occasione dell’ultima seduta, si è detto convinto che l’amministrazione lendinarese possa trovare una strategia di collaborazione con il comune di Badia Polesine in funzione della nuova arteria.
“Nelle prossime settimane verremo in consiglio con l’idea di una gestione coordinata tra Lendinara e Badia sull’area della Valdastico, che di fatto arriva in una posizione meritevole di attenzione per entrambe le realtà. E sarà l’occasione per capire se il Pat di Lendinara e quello di Badia possono trovare una situazione di dialogo” ha annunciato Viaro. “La Valdastico, unita alla Nogara-Mare, rappresenta sicuramente un’opportunità anche per il territorio lendinarese di avviare un percorso di collaborazione che, insieme a Badia, ci permetta di sfruttate al meglio l’area, già individuata dal Pat, sia dal punto di vista della viabilità sia in un’ottica di insediamenti di tipo produttivo, ricettivo e di servizi” commenta Viaro, che però allarga il ragionamento anche agli altri comuni che saranno interessati dall’importante infrastruttura.
La visione del sindaco di Lendinara trova d’accordo il collega di Badia Polesine Gastone Fantato, che pone l’accento sulle opportunità economiche che si legano all’arteria, la quale dal vicentino arriva fino in Alto Polesine.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl