you reporter

Caditoie, Fantato fa mea culpa <br/> in comune si analizza il disastro

caditoie[1].JPG
BADIA POLESINE - Allagamenti durante le bombe d’acqua, il comune risponde alle critiche dei cittadini e si dice responsabile, ma con attenuanti. "Riconosco che le due cause principali non hanno niente a che fare con la buona volontà dei cittadini - dichiara il primo cittadino Gastone Fantato - Per prima la scarsa manutenzione e pulizia delle caditoie stradali. La pulizia pur non appartenendo ai compiti specifici dei dipendenti comunali è comunque un servizio che è demandato, a pagamento, ad una azienda pubblica di cui il comune di Badia partecipa nella gestione. Per cui la responsabilità oggettiva ci sta eccome”. Tuttavia, anche se non sempre gli allagamenti delle strade sono dovuti all’occlusione delle caditoie per sporcizia od altro, certamente “contribuiscono in modo consistente. Il mio è semplicemente un invito ai cittadini ad usare il senso di civica responsabilità, lo stesso di quando troviamo dei vetri rotti nel mezzo della strada”.
Secondo Fantato, però, i violenti rigurgiti della rete scolante sarebbero la causa maggiore, legata all’inadeguatezza della rete stessa. “La rimozione di questa causa non è di facile attuazione e comunque necessita di un notevole impiego di risorse che allo stato assolutamente non ci sono”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl