you reporter

San Teobaldo anima Badia Polesine<br/> mercatini e stand per le vie del centro

43038

02/07/2015 - 12:30

di Consuelo Angioni

BADIA POLESINE – Centro storico chiuso, mercatini e pane del 1300: così Badia festeggia il suo patrono.

Ieri la festa di San Teobaldo ha raccolto di nuovo una buona partecipazione. Per il secondo anno consecutivo la piazza Vittorio Emanuele è stata chiusa durante il pomeriggio ed allestita con le bancarelle di fiori e stand di degustazione. Nel frattempo la statua del Santo è stata esposta davanti al portale della chiesa, in attesa di sfilare in processione assieme ai fedeli.

Sempre di fronte all’Arcipretale, i badiesi potevano acquistare i drappi da esporre ai balconi e i libri che riguardano il Santo, dalle biografie agli atti dei convegni. Anche quest’anno, poi, il panificio Bertoncello ha preparato il “pane di San Teobaldo”, dal caratteristico colore marrone, farcito di uvette e noci e realizzato con una varietà di farine integrali.

L’evento, organizzato dalla parrocchia San Giovanni Battista con le associazioni Ctg La mongolfiera, Panta Rei e Crab, ha raccolto in piazza il sacro e il profano: le bancarelle di prodotti e l’animazione per bambini hanno intrattenuto per la parte più “laica” della celebrazione, che vede Badia chiudere la settimana di eventi proposti per il patrono e per il gemellaggio con Saint Thibault des Vignes.

Tutto in attesa della tradizionale processione, quest’anno iniziata alle 20.30 con partenza dallo Sperone della Bova e su fino al piazzale che si affaccia sull’Adige, allestito per la messa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl