Cerca

Dopo la rissa tra romeni ubriachi <br/> aumenta la voglia di difendersi da sé

Badia Polesine

45400
Dopo la violenta rissa di Badia Polesine dell'altro giorno tra cinque romeni, sale la voglia tra i badiesi di una difesa fai da te.
BADIA POLESINE - Paura e delirio a Badia Polesine: gli episodi di lunedì pomeriggio, in pieno centro cittadino, hanno prevedibilmente lasciato uno strascico non irrilevante.
Il passaggio dei cinque romeni ubriachi per le vie Estensi e Don Minzoni, tra grida, insulti e una rissa sfiorata, culminato poi con lo scontro su una Punto rossa, è stato seguito praticamente in diretta sui social network da molti cittadini. La paura è diventata velocemente indignazione nei commenti su Facebook. L’etnia dei responsabili dell’accaduto, cinque romeni visibilmente ubriachi, non è passata inosservata. E ha riacceso la rabbia che a Badia Polesine è montata negli ultimi anni più che mai, riportando l’attenzione su un problema di convivenza e di sicurezza con cui l’amministrazione comunale si trova a fare i conti.
“Badia è un bel paese e la gente accogliente, peccato che sia abitato da persone straniere che rendono difficile la condivisione tra diverse culture”, è forse il pensiero più pacato espresso sulla vicenda da una cittadina. E torna l’idea provocatoria, avanzata da alcuni residenti, di realizzare ronde e gruppi di controllo per “cacciare” personalmente i responsabili di questi episodi.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy