you reporter

"Clima" rumoroso <br/> scatta l'ordinanza

Badia Polesine

38453

Il municipio di Badia Polesine

BADIA POLESINE – Continua il pugno di ferro tra amministrazione e bar badiesi per l’inquinamento acustico: scatta adesso l’ordinanza. Stavolta però, il caso è diverso dal solito: a dare fastidio non sono i decibel prodotti dalla casse, bensì da un normale impianto di climatizzazione.
Sempre di inquinamento acustico, però, si tratta. Il responsabile del settore urbanistica ha quindi pubblicato un’ordinanza per chiedere alla titolare del “Blu Bar”, con sede in via Cappuccini, di adottare il prima possibile le misure necessarie a contenere il rumore che proviene dal suo locale.
Entro 60 giorni la titolare dovrà “adottare con effetto immediato tutti gli accorgimenti atti a limitare il disturbo, con particolare riguardo alle aree confinanti con abitazioni”. E se la titolare non adempirà nei tempi stabiliti, il comune potrebbe persino ordinare la chiusura del locale o il fermo degli impianti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl