Cerca

Investe pedone e non presta soccorso<br/> condannato a due anni e quattro mesi

Badia Polesine

47525

In tribunale

Incidente a Badia nel 2010: arriva la pena per un 39enne
Due anni e quattro mesi di reclusione. E’ questa la condanna, complessiva, pronunciata dal giudice Laura Contini nei confronti di un 39enne che, nella notte del 3 gennaio 2010, secondo il capo d’imputazione, mentre era alla guida di un’auto, nel percorrere Riviera Miani, nel centro abitato di Badia Polesine, aveva investito un ragazzo marocchino, che ora ha 30 anni, il quale stava attraversando la strada, scaraventandolo sul selciato e procurandogli lesioni personali gravissime. Dal fatto, sempre per l'accusa, sarebbe derivata una malattia da ritenersi certamente o probabilmente insanabile. Da qui l’accusa, per il 39enne, di lesioni personali colpose (con la condanna ad un anno). E’ stata esclusa l’aggravante di aver commesso il fatto trovandosi sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Inoltre, sempre per l’accusa, il 39enne non avrebbe ottemperato all’obbligo di fermarsi e di prestare assistenza alla persona ferita (per questo, è arrivata la condanna ad un anno e quattro mesi). All’uomo si contestava anche la guida dell’auto in stato di alterazione psicofisica conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope, ma da questa accusa è stato assolto perché il fatto non sussiste. La difesa dell’imputato ha annunciato appello alla sentenza, dopo aver letto le motivazioni, per le quali occorrerà attendere 60 giorni.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy