you reporter

Tenta di investire il rivale in amore <br/>55enne accusato di tentato omicidio

Lendinara

49695

06/11/2015 - 13:00

di Ketty Areddia

LENDINARA - Geloso della sua ex moglie e inviperito nei confronti del suo attuale compagno, una sera del 19 aprile 2015 - secondo l’accusa per cui ora un uomo è accusato di tentato omicidio e agli arresti domiciliari - prima lo prese per il collo, poi si rimise in auto e lo buttò a terra tentando di metterlo sotto.

Ieri si è aperto il processo nei confronti di L. P. M, un 55enne napoletano residente però a Rovigo, con la costituzione di parte civile e la chiamata in causa da parte del difensore dell’imputato, l’avvocato Monica Malagutti, del responsabile civile, ovvero l’assicurazione auto. Il collegio si è riservato di decidere nella prossima udienza del 19 aprile del 2016 sulla questione eccepita dal legale.

Nel merito l’avvocato Malagutti conta perlomeno di derubricare il fatto a lesioni, anche perché secondo la ricostruzione della difesa, si sarebbe trattato di una lite, dovuta sì alla gelosia, ma in cui anche l’imputato riportò lesioni guaribili in dieci giorni (traumi al volto e distorsione della rachide cervicale), esattamente come la parte offesa, che venne salvato dalla donna contesa. Per gli stessi fatti, in realtà, è aperto un altro procedimento a querela questa volta per lesioni. Il pesante litigio era avvenuto in mezzo alla strada, a Lendinara.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl