you reporter

Edifici dismessi da riqualificare <br/> via libera da parte della giunta

Badia Polesine

49824

09/11/2015 - 12:45

di Consuelo Angioni

BADIA POLESINE – Ridare vita ai fabbricati dismessi, sfruttando meglio lo spazio disponibile: così l’assessorato all’urbanistica aggiunge un tassello importante al piano interventi.

Durante la giunta comunale del 4 novembre sorso, infatti, è stata approvata la delibera che libera dall’obbligo di perequazione urbanistica tutti gli interventi di trasformazione edilizia che non prevedono un aumento di volume all’interno di alcune zone specifiche. In altre parole, i terreni su cui sorgono fabbricati dismessi restano tali, permettendo ai proprietari di modificare liberamente quelli che vi sorgono per trasformarli anche ad uso residenziale.

“Si tratta di un atto propedeutico alla modifica delle leggi esistenti in relazione all’attuazione del secondo Piano degli interventi per le trasformazioni urbanistiche, per la parte che riguarda la componente residenziale ed agricola – spiega l’assessore all’urbanistica Gianni Stroppa - e che si prevede possa venire adottato in consiglio comunale entro la prima decade di dicembre”. L’atto va di pari passo con quanto già previsto per stalle, fienili e strutture rustiche simili, per i quali, se non c’è più una loro funzionalità rurale, possono essere oggetto di ristrutturazione, anche con parziali demolizioni, e destinati ad uso residenziale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl