you reporter

Teatro ancora in alto mare <br/> Fantato: "Prima viene chi soffre"

Badia Polesine

teatro[2].JPG

Il teatro Balzan

BADIA POLESINE - Il teatro sociale è ancora in alto mare. Dei tanti programmi fatti dall’amministrazione, questo è tra i “non mantenuti” che pesano di più. Ormai da alcuni anni, a dicembre, si annuncia l’imminente arrivo di una soluzione che vedrà “l’anno nuovo” come quello decisivo per il Balzan. Ma anche questo 2015 sarà da archiviare con un nulla di fatto. “Bisogna essere onesti, al momento siamo ancora senza una soluzione – spiega il sindaco Gastone Fantato – In passato abbiamo sperato di essere vicini all’annuncio di una stagione teatrale che veda Badia nel palinsesto. Purtroppo però più i mesi passano, più ci rendiamo conto che una soluzione effettiva è molto difficile da raggiungere”.

Il problema, come al solito, sono i soldi. O meglio la loro assenza. “Le casse comunali sono a secco, di sicuro la cultura non è una priorità. Dal momento che dobbiamo tirare la cinghia siamo costretti a investire solo sulle emergenze e sui settori critici, come quello del sociale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl