Cerca

Niente fuochi a Capodanno <br/> e rischia anche il Ferragosto

Badia Polesine

51489
L'amministrazione comunale di Badia Polesine si appresta ad approvare l'ordinanza contro i botti di Capodanno, ma non solo. A rischio anche il Ferragosto badiese.
BADIA POLESINE – Chi non fa i botti a Capodanno non lo fa tutto l’anno. Così anche Badia Polesine diventa un comune a fuochi d’artificio “silenziati” e non solo per il 31 dicembre.

Lo ha deciso in questi giorni l’amministrazione comunale, andando incontro ad un trend che si sta diffondendo anche in altri municipi italiani: quello di mettere uno stop alle feste troppo rumorose. Niente botti a Capodanno e, similmente, anche i fuochi d’artificio di Ferragosto potrebbero essere vietati, o sostituiti con quelli silenziosi.

“La legge contro i botti esiste già - commenta il sindaco Gastone Fantato - in questo caso si tratta soltanto di rafforzare il concetto e far rispettare il divieto. La mia speranza è che l’ultimo dell’anno, questa volta, sia più quieto e sicuro”.

L’obiettivo è andare incontro alle richieste di animalisti e non solo: molte famiglie che hanno in casa i “pet” sono dell’idea che i fuochi d’artificio e i botti del 31 andrebbero eliminati, per non spaventare le bestioline. E poi c’è la questione sicurezza: “E’ vero che non siamo a Napoli – spiega il primo cittadino – ma i petardi hanno comunque un potenziale di pericolo. Sia per chi li usa, sia per chi si trova nei paraggi quando vengono scoppiati in luogo pubblico”.

La proposta sarà trasformata in ordinanza nei prossimi giorni, in tempo proprio per le festività natal Ma non riguarderà solo Capodanno: “Bisogna essere coerenti, non si può cambiare atteggiamento in base all’occasione - commenta Fantato - quindi se vengono eliminati i botti ora, il provvedimento sarà esteso anche all’estate”.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy