you reporter

Nuovo ente di bacino, il sindaco <br/> punta il dito contro il capoluogo

Badia Polesine

49559

Il sindaco di Badia Polesine Gastone Fantato

BADIA POLESINE - L'ultimo consiglio comunale dell’anno ha portato alla ribalta la questione della costituzione e del funzionamento del consiglio di bacino per i rifiuti. Laconico l’intervento iniziale del sindaco Fantato, che evidenzia la situazione di “stallo” su scala polesana, con il comune capoluogo e una trentina di municipi della provincia schierati su posizioni apparentemente inconciliabili. Il rischio è la nomina, da parte della regione, di un commissario.

Chiara, in questa vicenda, la posizione di Badia. E se non lo fosse, ci pensa Fantato a fugare ogni dubbio, puntando il dito contro il capoluogo che avrebbe perso - a suo avviso - “qualsiasi ruolo di comune di riferimento e di attore principale nella raccolta e nella mediazione delle comuni finalità di intenti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl