you reporter

Case Ater, una domanda su tre <br/> è stata presentata da stranieri

Badia Polesine

49823

Il municipio di Badia Polesine

BADIA POLESINE - Circa un terzo delle domande per la casa Ater a Badia Polesine è stato presentato da cittadini con cognomi stranieri.
E’ quanto emerge dall’analisi della graduatoria delle richieste fatte per poter abitare gli appartamenti di edilizia residenziale pubblica.



L’assessore ai servizi sociali Claudio Brusemini spiega: “La graduatoria è provvisoria e relativa alle domande fatte ed è stilata dall’Ater a seconda delle richieste che ci sono arrivate. Loro seguono un regolamento per attribuire il punteggio a ciascun nucleo familiare e, ad esempio, nel caso di portatori di handicap, i punti dati sono di più. Nel caso degli immigrati, poi dipende anche da quanti anni sono residenti da noi, perché esistono diversi scaglioni”.



Tutti i dettagli sulla Voce in edicola mercoledì 18 maggio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl