Cerca

Coppia di anziani rapinata e picchiata senza pietà in casa

Piacenza d'Adige

Tre banditi hanno fatto irruzione nella casa di due ultraottantenni a Piacenza d'Adige, pestandoli e rapinandoli in piena notte. La solidarietà e il monito di Zaia: "Tolleranza zero".
Una coppia di anziani di 86 e 87 anni è stata pestata a sangue nella propria abitazione e ustionata con un ferro da stiro, nel corso di una rapina in via San Felice a Piacenza d'Adige, ai confini con Badia Polesine.



E' successo nella notte tra martedì 19 e mercoledì 20 luglio con la banda di malviventi che ha fatto irruzione nella casa dei coniugi intorno alle tre di notte. Sembra fossero almeno tre uomini, a volto coperto, che per entrare hanno forzato la finestra del piano terra.



I due anziani sono stati svegliati, strattonati e picchiati finché non hanno indicato ai banditi, che li avevano legati, dove fossero il portafoglio con trecento euro in contanti, la tessera postamat e pure il codice pin. E prima di scappare, si sono pure presi monili in oro rovistando nei cassetti delle stanze.



La coppia di ultraottantenni, in stato di choc, ha chiamato la Polizia locale. Ora sono ricoverati all'ospedale con lesioni alla testa, l'uomo e la bruciatura del ferro da stiro sul braccio la donna.



Sulla vicenda l'intervento duro del presidente del Veneto, Luca Zaia: "Ancora anziani inermi malmenati e rapinati in un Veneto dove la gente ha sempre più paura e l’abnegazione delle forze dell’ordine non può fare miracoli. Occorre tolleranza zero: quella vera, supportata, tanto per cominciare, da leggi più dure, implacabili e applicate senza alcuno sconto".



Il servizio completo in edicola nella Voce di giovedì 21 luglio
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy