Cerca

Distributori nel mirino dei ladri: tre saccheggi in una notte

Furti

66689
Tra domenica e lunedì tre stazioni di servizio lungo la SR88 sono state depredate dell'incasso. In due casi i malviventi avrebbero usato un aspirapolvere per estrarre le banconote.
Distributori sotto assedio a Lendinara e San Bellino. Nella notte tra domenica e lunedì, lungo la strada regionale 88, tre stazioni sono state saccheggiate dai ladri.



Al distributore Repsol di Lendinara i malviventi hanno forzato la serratura in cui i clienti inseriscono le banconote e, armati probabilmente di un aspirapolvere, hanno sottratto l’intero incasso, per un bottino di circa 600 euro. E non è la prima volta che questa stazione di rifornimento viene presa di mira: un mese fa, infatti, dalla cassaforte del serlf-service erano spariti 1.400 euro.



Una situazione ormai insostenibile per i gestori, stanchi di essere derubati e disposti a chiudere il servizio di “fai da te” nelle ore serali e notturne pur di ridurre il rischio di furti. Nel mirino è finito anche il distributore Constantin di via Santa Maria Nuova, in cui i malviventi, oltre a rubare l’incasso del self-service, hanno messo a soqquadro l’ufficio.



Una notte difficile anche per il distributore Repsol di San Bellino, depredato dell'incasso, con una tecnica analoga a quella usata a Lendinara, per la seconda volta in pochi giorni: venerdì notte infatti i soldi della giornata erano spariti, ma sabato mattina il gestore aveva riparato il dispositivo per rimediare ai danni ed evitare ulteriori furti. Tuttavia, non aveva fatto i conti con l’ accanimento dei ladri che due notti fa sono tornati a colpire.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy