you reporter

Una petizione contro la nuova dirigente

Il caso

67722
Continua la protesta di un gruppo di genitori e cittadini contro la nomina di Marina Zanon a dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Lendinara. Una petizione sottoscritta da 111 lendinaresi è stata inoltrata alla responsabile dell’ufficio regionale scolastico del Veneto Daniela Beltrame, al Ministero della Pubblica Istruzione e all’Ufficio Scolastico della provincia di Rovigo.



A novembre la nomina della dirigente è stata ampiamente dibattuta, a causa di indagini sulla Zanon dopo un’ispezione della Guardia di Finanza di Padova durante la sua dirigenza all’Istituto Comprensivo di Cittadella.
Durante il consiglio d’istituto del 30 novembre scorso parte dei genitori, degli insegnanti e dell’amministrazione comunale hanno espresso la volontà di concedere un’opportunità a Zanon.



Non tutti però si sono trovati d’accordo e hanno deciso di continuare la protesta, forti della convinzione che la nomina della nuova Dirigente sia stata fatta con leggerezza. Ai delegati delle amministrazioni comunali di Lendinara e Lusia incontrati a inizio dicembre, Beltrame aveva spiegato che la nomina era stata necessaria dal momento che Zanon non poteva rimanere a Cittadella a causa delle indagini sul suo conto e Lendinara risultava l'unica sede vicina con reggenza vacante. Ma finora la richiesta di incontro avanzata dal comitato dei genitori è rimasta inascoltata da parte della responsabile regionale.


LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl