you reporter

Consiglio a Lendinara, passa la fusione Polacque-Cvs

Lendinara

sit-in contro fusione Polacque e Cvs marzo 2017 (1

Il sit-in contro la fusione tra Polacque e Cvs

Consiglio comunale a Lendinara, passa la fusione tra Polesine Acque e Cvs e arriva il semaforo verde alla soppressione della Commissione edilizia con la conseguente istituzione della Commissione locale per il paesaggio.



"Un’occasione per iniziare ad entrare nell’ottica concreta dell’area vasta. Questa fusione è solo la prima occasione di un ragionamento che necessita di essere ampliato anche in altri campi, come ad esempio sanità, sviluppo e università” ha affermato il sindaco Luigi Viaro, commentando il matrimonio tra la Polesine acque ed il Centro veneto servizi.



Una lettura, quella data dal primo cittadino, che non ha convinto l’opposizione, eccezion fatta per il consigliere Matteo Bronzolo di Forza Italia. Il Movimento Cinque stelle, il Partito democratico e la Lega nord si sono espressi, infatti, in modo contrario alla possibile fusione tra la Polesine acque ed il Centro veneto servizi, spinti da un incerto scenario futuro che potrebbe tradursi in una penalizzazione dei Comuni e dei cittadini del Polesine. Preoccupazione, questa, espressa anche in un sit-in targato Cinque stelle, con tanto di striscione per dire no alla possibile unione, svoltosi sotto il municipio mentre in sala consiliare si trattava il punto della fusione.



Nella stessa sedduta è arrivato il semaforo verde anche alla soppressione della Commissione edilizia nella composizione ordinaria ed integrata, con la conseguente istituzione della Commissione locale per il paesaggio.



Il servizio completo in edicola nella Voce di mercoledì 29 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl