Cerca

Violenza sessuale davanti alla canonica, resta in carcere

78760
Abmajid Boudraa, il marocchino di 24 anni arrestato per una aggressione sessuale a una donna, a Villa Estense (Padova) dovrà rimanere in carcere. Lo ha deciso il gip di Rovigo.
Dovrà rimanere in carcere, a Rovigo, Abmajid Boudraa, il marocchino di 24 anni arrestato martedì 2 maggio per una aggressione sessuale a una donna dell' europa dell'Est, davanti alla canonica di Villa Estense (Padova).



Stamattina, dopo un interrogatorio avvenuto davanti all'avvocato di fiducia Anna Osti, il gip di Rovigo, Alessandra Martinelli ha convalidato l'arresto disposto dal pm Andrea Girlando e ha accolto la richiesta del pm di custodia in carcere.



Il marocchino è accusato di violenza sessuale per aver aggredito una donna di 33 anni, del luogo, che attendeva che il parroco aprisse la porta. L'ha afferrata con forza per un braccio, palpeggiandola ripetutamente. Poi mezzo nudo, la voleva costringere ad avere un rapporto orale.



Fortunatamente la vittima è riuscita a divincolarsi e a chiedere aiuto. In quel momento è passata una gazzella dei carabinieri: la donna, in forte stato di agitazione, ha raccontato ai militari quello che le era appena successo.



Poco dopo il marocchino, che nel frattempo aveva tentato di allontanarsi in sella a una bicicletta, è stato bloccato dai militari a poche decine di metri di distanza.



L' a vvocato Osti ha chiesto i domiciliari, visto che il fratello, che abita a Saguedo (Lendinara), era disposto ad ospitarlo. Il marocchino, senza fissa dimora, gira in bici e vende scope.



Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di domani, 6 maggio
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy