you reporter

Fuochi a Masi, la protesta per l’inquinamento acustico

Badia Polesine

51488

Lamentele dei badiesi per i fuochi nella vicina Masi (foto di archivio)

A poco più di un mese dal Ferragosto, la polemica sull’uso dei fuochi d'artificio torna a riaccendersi tra i cittadini badiesi. Ad innescare la miccia, lo spettacolo pirotecnico che si è tenuto nella notte tra martedì e mercoledì scorsi nella vicina Masi, per la tradizionale sagra di Sant’Eurosia. Data la prossimità dei due comuni, l'inquinamento acustico causato dalle esplosioni si è propagato anche su Badia, scatenando l'ira e la protesta dei cittadini.



“Uno spreco di soldi”, “pericolosa per gli animali”, “rischioso per i più incauti”: questi sono solo alcuni degli epiteti con cui sono stati definiti online, ovvero sui social network, i giochi pirotecnici. La polemica, tuttavia, non è nuova nel contesto badiese.



Il servizio sulla Voce del 13 luglio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl