you reporter

Il Comune contro l’incuria e il degrado: “Verde, i privati facciano pulizia”

81063

Il centro di Badia Polesine

Le polemiche sullo stato di incuria di marciapiedi e cigli stradali sono al centro dei dibattiti da mesi, dai social network fino ai bar del centro, dove numerosi cittadini criticano il degrado in cui versano diverse zone della città.



A prendere la parola, questa volta per quietare le lamentele, è proprio il Comune di Badia Polesine, attraverso il settore urbanistica, che, attraverso una nota ufficiale, rende nota l’importanza della collaborazione dei privati a contrastare l’incuria.



Sulla nota stessa si legge che “secondo l’articolo 35 del regolamento di polizia urbana, si dispone che i proprietari dei fabbricati hanno l’obbligo di provvedere all’estirpamento dell’erba lungo tutta la fronte delle proprie case, lungo i relativi muri di cinta, fino alla linea esterna del marciapiede o per lo spazio di almeno un metro dal filo del muro dove non esistono marciapiede”.



A rafforzare l’obbligo, il responsabile del settore urbanistica, Patrizio Trivellato, indica anche come tale regola sia ribadita nel regolamento comunale per l’utilizzo delle aree verdi comunali e di libero accesso, dove, all’articolo 5, si legge: “I proprietari o gli amministratori di edfici aree qualunque scopo destinati hanno l’obbligo di pulire i tratti di marciapiedi dal ‘verde anomalo’ nato sul sedime del marciapiede adiacente la proprietà provvedendo altresì alla rimozione del fogliame eventualmente derivato dalle alberature poste all’interno della proprietà”.



Un maggiore incentivo, quindi, alla cittadinanza attiva dei singoli badiesi i quali devono essere i primi curatori del bene pubblico; già in questi giorni, infatti, diversi cittadini stanno organizzando gruppi per andare a sfalciare e a pulire i marciapiedi che, al momento, si ritrovano nelle condizioni peggiori.



Il servizio sulla Voce del 21 luglio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl