you reporter

Ramodipalo, sagra super: boom di presenze

Lendinara

La Sagra di Ramodipalo fa il “botto” di presenze nella festa dedicata a San Giacomo, il santo patrono della parrocchia, celebrato martedì con una giornata ricca di appuntamenti.



La giornata si è aperta con la messa delle 10.30 celebrata dal parroco don Luciano Schiavon, partecipata da tutta la collettività e con la messa solenne delle 18.30 che ha visto concelebrare il vescovo Pierantonio con diversi parroci della vicaria e con la presenza dei religiosi del Santuario del Pilastrello e dei frati Cappuccini.



Siamo molto soddisfatti di questa edizione - spiega Mario Altafin, storico membro dell’organizzazione - quest’anno c’è stata molta collaborazione tra chi lavora alla sagra da anni e tra i giovani, che si sono fatti coinvolgere e che hanno portato nuova linfa, chiedendo l’aiuto di coetanei anche al di fuori della frazione. La serata di festa del patrono è stata bellissima. La nostra sagra ha quasi cinquant’anni di vita, ci sono state edizioni più soddisfacenti e altre più sfortunate, la serata di ieri (martedì, ndr) è stata una delle più belle degli ultimi anni”, commenta soddisfatto.



Il programma gastronomico della sagra è stato naturalmente il “pezzo forte” della sera: sabato scorso la festa è iniziata con un menù di pesce a base di risotto ai frutti di mare, fritto misto, contorni e gelato.



Il santo patrono è stato invece celebrato prima con una veglia di preghiera in chiesa lunedì e poi con una cena conviviale martedì a base di carne grigliata, anticipata da un bis di primi tradizionali, risotto con durelli e lasagne al ragù.



La stand gastronomico è stato allestito dietro alla chiesa di Ramodipalo, centocinquanta coperti che hanno soddisfatto i palati degli abitanti della frazione ma non solo: “Siamo contenti dei tanti ospiti che abbiamo avuto - continua Altafin - oltre all’amministrazione comunale e alla consulta sono venute molte persone da altre frazioni, in primis i nostri vicini di Rasa, a dispetto delle accuse di campanilismo che spesso ci vengono mosse. Noi di Ramodipalo andiamo volentieri alla sagra di Rasa e, viceversa, i nostri dirimpettai hanno partecipato allegramente alla nostra festa che, voglio ricordare, è un importante momento di unione per la nostra collettività”.



Il servizio sulla Voce del 27 luglio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl