you reporter

Picchia a sangue la moglie perché non usa il velo islamico

Il retroscena

89550

10/08/2017 - 11:02

C'è un particolare davvero inquietante che si aggiunge alla vicenda del 20enne marocchino denunciato perché picchiava la moglie (coetanea e connazionale) ed era arrivato addirittura a sequestrarla in casa senza acqua e senza cibo per parecchi giorni, Il ragazzo - detto per inciso - se l'è cavata per ora con poco, ovvero con l'obbligo di firma ai carabinieri di Lendinara ([url"Leggi l'articolo"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/BadiaLendinara/massacra-di-botte-la-moglie-poi-la-sequestra-in-casa[/url]).



Il vero motivo delle botte e del sequestro non sarebbero "litigi futili", come era emerso in un primo momento, ma che il giovane, geloso e stretto osservante dei costumi musulmani, voleva in questo modo punire la moglie per il suo rifiuto di indossare il velo islamico.



I particolari arrivano da Verona, dove i due abitavano negli ultimi mesi e dove si è sviluppata l'inchiesta.



E se verranno confermati dalle indagini si tratterebbe di un episodio di un episodio ancor più inquietante di quanto - già gravissimo - emerso nelle prime ore dopo la denuncia per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e minacce.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl