you reporter

Polizia locale e comando associato, raggiunto un accordo di massima

Badia e Lendinara

Comando associato dei vigili urbani: raggiunto un accordo di massima tra Badia e Lendinara.



Nella tarda mattinata di oggi ha avuto luogo un incontro fra il sindaco di Badia, Giovanni Rossi, e quello di Lendinara, Luigi Viaro, sulla questione del momento: la creazione di un comando associato fra i due comuni per la gestione dei vigili urbani.



Siamo alle battute finali della trattativa, ma i due primi cittadini, nonostante l’ormai raggiunta comunione d’intenti, hanno ritenuto opportuno rimandare la decisione definitiva fissando un nuovo incontro in settimana che stavolta registrerà anche la partecipazione di Natale Dallagà, comandante della polizia locale di Badia Polesine, Lendinara, Lusia e Villanova del Ghebbo. E’ opportuno precisare come da diverso tempo Badia abbia intavolato un rapporto di collaborazione con Lendinara per sopperire alle difficoltà numeriche del comando locale; i due Comuni condividono da oltre un anno l’operato del comandante Dallagà, ma il percorso avviato da Fantato è arrivato a un bivio. L’accordo, prorogato per pochi mesi ad inizio mandato da Giovanni Rossi, è in scadenza ed ora sarà necessario capire se proseguire magari sulla scia di un’unione dai contorni più definiti.



“Per legge l’accordo dovrà essere raggiunto entro settembre e quindi stiamo accelerando i tempi - spiega Giovanni Rossi - per arrivare ad una decisione definitiva. L’incontro con Viario ha permesso di raggiungere un’intesa di fondo che fa ben sperare ma ci sono ancora alcuni punti da definire. In settimana io e il sindaco di Lendinara ci incontreremo di nuovo stavolta alla presenza del Comandante Dallagà che avrà il compito di redarre il progetto di Convenzione. Sarà importante stabilire con precisione la ripartizione dei costi che ricadranno sui comuni interessati, l’eventuale divisione degli introiti derivanti dagli autovelox, ma anche il contributo che potrà essere apportato da Lusia e Villanova in termini economici. Certamente le gestioni associate portano a risparmi per le casse dei comuni e permettono di raggiungere un grado più elevato di efficienza, ma è necessario che venga raggiunta l’intesa su ogni punto”.



Un eventuale accordo sulla gestione della polizia locale potrebbe aprire la porta ad ulteriori convenzioni realizzando una sorta di fusione fra Comuni in materia di servizi che permetterebbe, fra le tante iniziative sul piatto, un più facile accesso ai bandi di finanziamento per la creazione di sistemi di videosorveglianza. Tra gli obiettivi del sindaco Rossi, oltre alla convenzione con Lendinara, rientra anche l’assunzione di un sesto vigile urbano al fine di rafforzare la qualità del servizio.



Il servizio sulla Voce del 29 agosto

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl