Cerca

Accattonaggio a Badia, la sfida di Stroppa

Il caso

92480

La foto pubblicata da Guanni Stroppa su facebook

Accattonaggio a Badia, la sfida di Stroppa. L’ex candidato: “Darò sempre qualcosa a chi suona al campanello. Alla faccia delle ordinanze”. L’esponente della minoranza pubblica su fb una foto con un ragazzo di colore.
Gianni Stroppa, capogruppo di Adesso Badia, all’opposizione, ha deciso di sfidare la recente ordinanza contro l’accattonaggio pubblicata dall’amministrazione Rossi pubblicando sui social una foto che lo ritrae sorridente sul cancello di casa mentre stringe la mano di un ragazzo di colore che chiede l’elemosina.



La foto è accompagnata dal commento: “Io e Lorenzo. Come sempre il sabato. Ricordando mia madre che mi ha insegnato di dare sempre qualcosa a chi suona al campanello di casa. E lo farò sempre. Alla faccia delle ordinanze!”. Può essere indicata come un gesto filantropico, ma allo stesso tempo provocatorio nei confronti della giunta che ha da pochi giorni deciso di usare il pugno di ferro per porre un freno ai disagi causati dall’accattonaggio molesto attraverso una norma che, in caso di inosservanza delle disposizioni contenute nel provvedimento, viene punita con multe da 25 a 500 euro e comporta anche la confisca amministrativa del denaro incassato e degli eventuali mezzi impiegati nell’attività di accattonaggio.



La foto sembra aver diviso nettamente l’opinione pubblica: c’è chi ringrazia Stroppa per il gesto e chi invece lo accusa di demagogia. Alcuni cittadini commentano ricordando come il bene debba essere perseguito senza pubblicizzarlo sui social, altri accusano il ragazzo di colore immortalato di arrivare appositamente in corriere dal veronese per guadagnare soldi senza lavorare, altri ancora elogiano lo scatto del capogruppo sottolineando come le persone debbano essere poste oltre le ordinanze e oltre le leggi che, a volte, sono terribilmente ottuse.



Il servizio sulla Voce del 5 settembre
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy