you reporter

Casa Albergo, diffida per "La nostra casa"

Lendinara

92872
Occhi puntati su “La nostra casa” a Lendinara.


Per questo progetto gli esponenti di Scelta democratica “diffidano gli organi di vertice di questo ente dal dare corso alla richiesta di mutuo connesso alla realizzazione del progetto sociale ‘Dopo di noi’, a fronte dell’ingente debito già gravante sulle casse della Casa Albergo di Lendinara”, sostenendo “la profonda incoerenza connessa alla volontà di coinvolgere nel co-finanziamento del progetto”.


Il presidente spiega però che le due attività sono separate e che gli ospiti del progetto ‘La nostra casa’ pagheranno la loro retta.


A dicembre dello scorso anno, il consiglio di amministrazione della Casa Albergo per Anziani di Lendinara ha approvato il progetto “La nostra casa” a bilancio preventivo.


L’idea era quella di creare una casa che accogliesse sei persone adulte disabili di età compresa tra i 18 e i 65 anni.


Si tratta infatti di una fascia d’età scoperta dai sussidi, che sono invece solitamente destinati ai minori o agli anziani.


Il progetto “La nostra casa” permetterebbe invece alle sei persone adulte disabili di vivere in un luogo confortevole, adeguato alle proprie necessità e con la possibilità di ospitare una persona a testa, che sia un familiare o un’altra persona di fiducia.


Sono previsti ambienti e camere idonei per chi ha disabilità motorie, la cucina e spazi comuni.


Per gli ospiti che avranno necessità di usufruire del pranzo della casa di riposo, sarà possibile anche effettuare una convenzione con questa.


Il progetto, dopo l’approvazione in Consiglio di amministrazione, è stato anche presentato durante due convegni che si sono tenuti all’inizio di quest’anno, a cui sono state invitate figure di rilevanza nazionale che hanno portato la loro esperienza.


Lo statuto inoltre permette lo svolgimento di questa tipologia di attività perché, come ha ricordato il presidente Renzo Smolari, “la Casa Albergo è un centro di servizi alla persona e tutti i componenti del cda l’hanno approvato”.

Il presidente continua dicendo: “Anche questo, come quello dell'hospice già in funzione, non è un servizio inerente alla casa di riposo, ma è tra i servizi alla persona che essa può erogare”.

Sulla "Voce" in edicola sabato 9 settembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl