Cerca

Barchetta ritorna discarica

Badia Polesine

94829
Badia, Barchetta ritorna discarica. La zona fu ripulita a luglio su iniziativa di Cristian Brenzan.
Molti badiesi ricordano con piacere l’iniziativa capitanata dal capogruppo di maggioranza Cristian Brenzan, avvenuta in una mattinata di luglio, durante la quale erano stati raccolti, nel giro di poche ore, oltre 33 quintali di rifiuti. L’operazione si era sviluppata in zona Barchetta, sulla strada che porta a Menà, situata a ridosso della Transpolesana.



La posizione decentrata dell’area e la conformazione alla stregua di un’oasi avevano fatto sì che negli ultimi anni molti “incivili”, col favore delle tenebre, riempissero l’area di rifiuti di ogni tipo: materassi, copertoni, doghe, siringhe, cartacce, corde, pannelli di legno, sgabelli, lattine, lavandini, taniche, sostanze oleose e molto altro.



Ora la situazione è tornata a degenerare e la zona si è ritrasformata, nel giro di appena due mesi, in una discarica a cielo aperto. “ E’ l’ennesima dimostrazione - sottolinea Cristian Brenzan - di quanto sia diffusa l’inciviltà. L'attuale amministrazione ovviamente si prenderà cura di provvedere alla raccolta, così come già è stato fatto in passato, ma il rammarico è davvero tanto”.



La buona riuscita del processo di pulizia avvenuto in luglio era stata favorita dalla collaborazione di Massimo Morelli (responsabile dell’ufficio ambiente del comune di Badia) che non aveva esitato a sporcarsi le mani, in una mattinata di ferie, al fine di rendere più vivibile la propria cittadina. Fra i volontari accorsi anche Piergiorgio De Marchi (Lega Nord Badia) e due amici di Cristian Brenzan. Ora sarà più difficile incontrare qualcuno disposto a sporcarsi le mani con la consapevolezza che ogni sforzo verrà poi reso vano dall’intervento di alcuni maleducati.



Il servizio sulla Voce del 23 settembre
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy