you reporter

Una terrazza nel nome di Stefano

Lendinara

97555
Grande festa per le associazioni Aido e “Danilo Ruzza”. Ieri è stata intitolata la Terrazza ai donatori di organi e cellule staminali con la benedizione di dom Luca.


A scoprire il cartello e la nuova panchina Maria Rosa, la mamma di Stefano Marcello, il giovane lendinarese recentemente scomparso che attraverso la donazione degli organi ha potuto salvare la vita di più persone.
All’evento c’erano Gabriele Bellesia, presidente dell’Aido di Lendinara, Alessio Nallio, presidente dell’Aido provinciale, Annalisa Cuberli, presidente dell’associazione “Danilo Ruzza”, Matteo Piccolo, presidente dell’Avis di Lendinara e per l’amministrazione comunale l’assessore Sandra Ferrari.


La terrazza tra Riviera del Popolo e Ponte dei Cappuccini ha da oggi un’intitolazione. “La terrazza non è stata scelta a caso - ha detto Gabriele Bellesia accogliendo i numerosi cittadini accorsi - ma è densa di significati. Prima di tutto è di fronte a un crocevia, che simboleggia le scelte ma anche l’incontro. Davanti a noi abbiamo anche un ponte, che ci suggerisce di allacciare rapporti di solidarietà tra noi, ed è ancora più significativo perché siamo orientati sulla Riviera del Popolo: è importante che ci sentiamo tutti uniti e tutti uguali, senza alcuna distinzione. La terrazza è significativa anche per altri due motivi, prima di tutto perché è un mezzo cerchio e rappresenta un abbraccio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl