you reporter

Venti docenti dall'Europa ospiti della "Di Rosa" a Badia

Il gemellaggio

Scambio delegazione Badia Polesine.jpg

Foto di gruppo tra i venti docenti e i badiesi

Settimana all’insegna del confronto e della collaborazione tra diverse culture per la scuola “Paola Di Rosa” di Badia Polesine. Nella mattinata di mercoledì 18 ottobre il sindaco Giovanni Rossi e l’assessore alla Cultura Valeria Targa hanno accolto una delegazione di venti docenti provenienti da Spagna, Olanda, Irlanda, Repubblica Ceca e Lettonia che, assieme alla scuola badiese, hanno aderito al progetto europeo “Erasmus+”.



Il sindaco è stato felice di dare il benvenuto ai nuovi arrivati ed ha apprezzato il progetto europeo, al quale la scuola aderisce per il secondo anno. “C’è bisogno di uno scambio di culture costante affinché i ragazzi crescano nel migliore dei modi” ha detto Rossi che, da genitore, ammira molto il lavoro degli insegnanti nel dare ai giovani le basi per la cooperazione tra nazioni diverse.



Si è poi proceduto, assieme all’assessore Targa, allo scambio di omaggi tra il comune di Badia e le delegazioni che hanno ricevuto come ricordo due libri: il primo riguarda la storia della Collezione d’Arte Balzan mentre l’altro è una raccolta di acquerelli. Giovedì 19 ottobre si terranno le ultime attività dello scambio che comprendono un incontro in cui i Paesi presenteranno le loro scuole con l’aiuto di diapositive e video e un’esibizione degli alunni della scuola “Paola Di Rosa”.



Il servizio in edicola nella Voce di giovedì 19 ottobre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl