you reporter

La proposta del sindaco: Teatro, gestione ad un’associazione

Badia Polesine

107251

Il Teatro Sociale Balzan di Badia

Con il nuovo anno il Comune di Badia Polesine decide di valorizzare il proprio patrimonio culturale. Dopo gli interventi al museo civico Baruffaldi, i cui lavori di restauro dovrebbero avviarsi per la fine del mese, e all’Abbazia della Vangadizza, che sarà invece sede della nuova biblioteca, si pensa al futuro di un altro gioiello del territorio badiese, ovvero del Teatro Sociale Balzan.



Di recente, il Balzan è stato sede di grandi appuntamenti musicali e teatrali da tutto esaurito: a novembre Stefania Rocca è stata protagonista degli “Esercizi di stile”, presentati in prima nazionale all’interno della rassegna Musikè, mentre il mese scorso la suggestiva location ha ospitato il Benedict Gospel Choir, che ha deliziato la platea con un concerto in clima natalizio inserito nel programma di “Emozioni a teatro”.



La bellezza del teatro merita di essere vissuta e sfruttata al meglio, continuando anche nel futuro a proporre eventi di richiamo. Proprio per questo motivo,
il sindaco Giovanni Rossi avanza l’ipotesi di dare in mano la sua gestione ad un’associazione.



“Per quanto riguarda il futuro del Teatro Balzan, credo che la soluzione migliore sia quella di affidare la sua gestione ad un’associazione - spiega il primo cittadino di Badia Polesine - È molto più semplice che dare vita ad una fondazione, come si era invece pensato in precedenza”.


Il sindaco continua: “Mi immagino la presenza di una decina di soci che possano investire sul funzionamento del teatro. Penso che si possa già fare affidamento su alcuni nomi”.



Il servizio sulla Voce del 4 gennaio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl