you reporter

L'ultimo emozionante saluto a Miranda

Lendinara

107515

L'addio a Miranda Sambinello

“Mia è la perdita della madre, mia e di tutti voi è invece la perdita di Miranda. La perdita di una persona preziosa, capace di non giudicare nessuno e di saper essere vicina e comprensiva verso chiunque avesse bisogno di un po’ di conforto o di un sorriso”. Sono le parole di Emiliano, figlio di Miranda Sambinello, a cui Lendinara ha reso onore, dandole l’addio più emozionante e commosso.



Era gremita, ieri pomeriggio, la chiesa di Santa Sofia: in tantissimi hanno voluto salutare l’amica, la confidente, una donna speciale. La sua scomparsa ha addolorato tutti coloro che la conoscevano. Miranda era molto nota, anche fuori Lendinara e il Polesine, per aver gestito per molti anni, fino alla sua chiusura, il pub “Rifrullo” di Cavazzana. Purtroppo, a 69 anni (ne avrebbe compiuti 70 ad aprile) è venuta a mancare dopo un’operazione al cuore. Miranda è deceduta all’ospedale Germans Trias y Puyol di Badalona (Barcellona). Viveva in Spagna da cinque anni, dopo aver raggiunto la meritata pensione.



Il sorriso era il suo segno distintivo. Come l’amore per il prossimo e la voglia di vivere. Quanti ricordi insieme a lei,
da parte di generazioni di ragazzi passati per il “Rifrullo”: tutti, per decenni, sono andati nel locale di Cavazzana.



Da alcuni anni Miranda, dopo la chiusura, era andata ad abitare a Tossa de mar, comune spagnolo della provincia di Girona, nella comunità autonoma della Catalogna, su un promontorio della Costa Brava.



Miranda lascia l’amato figlio Emiliano, la nipotina Anita e l’ex marito Ferruccio, con cui aveva ottimi rapporti. Non sembra vero. Per chi la conosceva è difficile non ricordarla sorridente, pronta a dare il consiglio giusto o la parola di conforto.



Dopo la celebrazione della messa, da parte di don Enrico Turcato, l’amica Marilena, con commozione, ha letto quanto aveva scritto il figlio Emiliano, per salutarla. Quindi, l’applauso finale di chi era in Duomo: un applauso che ha saputo dimostrare tutto l’amore per lei da parte della comunità. “Forse ora voli sopra lo splendido mare insieme ai gabbiani di Tossa de mar - ha scritto Emiliano - Quello che mi manca di più, mamma, è parlarti, ascoltarti e ridere insieme a te”. “La cosa più importante che ho imparato da te - ha scritto ancora l’amato figlio - è che volere bene agli altri significa lasciare qualcosa di confortante nel loro cuore”.



Miranda è stata cremata in Spagna e le sue ceneri portate nel cimitero di Lendinara. Non c’è dubbio: con Miranda, se ne va una figura storica di Lendinara. Ma il ricordo di lei la mantiene ancora viva in chi la ama.



Il servizio sulla Voce del 6 gennaio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl